Zandonà trionfa (nelle prove)

12 Ottobre 2014
Enrico Zandonà

Enrico Zandonà

CIVIDALE. Mentre, dalle 9.30, si sta disputando la cronoscalata ecco i risultati al termine della giornata di prove cronometrate di ieri alla 37° Cividale – Castelmonte: un nome davanti a tutti, Enrico Zandonà. Il forte driver veronese a bordo della sua Reynard fa registrare il miglior tempo di giornata sulla salita che da Carraria di Cividale porta al Santuario di Castelmonte. Zandonà, su Reynard 883-026, ferma il cronometro a 3:24.38, precedendo Federico Liber su Gloria (3:26.37) e Giorgio Venica su Lola B99/50 in 3:27.55. Secondo posto in prova per Liber, vincitore a Cividale nel 2013, terzo un ottimo Giorgio Venica, sempre più a suo agio sulla Lola.

Federico Borrett

Federico Borrett

Interessante la sfida tra le storiche, con Massimo Guerra che dopo una prima manche guardinga (4:50.85) nella seconda scarica sul tracciato la potenza del Ford Capri RS, chiudendo in 3:56.89. Lo segue Francesco Turatello su Surtees TS15/A in 3:59.15. A chiudere il podio virtuale Harald Mossler su Steyr Puch Konigberg Spyder in 4:01.27. Infine nella categoria dedicata alle auto di scaduta omologazione (E3) si distingue su tutti Federico Borrett su BMW M3 in 4:05.61, al secondo posto Marco Bertolutti su Renault Clio Williams in 4:07.17 e terzo Igor De March (154) su Renault 5 GT Turbo in 4:09.74.

Massimo Guerra

Massimo GuerraZandonàxxxxxxx

Una lunga interruzione ha riguardato la prima manche di prove per l’incidente che ha coinvolto l’Opel Astra del numero 49 Daniele Amato, prontamente soccorso dai mezzi di emergenza presenti sul percorso. Trasportato in partenza con l’ambulanza è stato successivamente elitrasportato all’Ospedale di Udine per accertamenti, le sue condizioni non destano preoccupazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!