Una Peugeot 208 Gti unica alla Verzegnis-Chianzutan

16 Maggio 2014

M_248ed2c6-528e-4901-a242-35b9c9d4862cVERZEGNIS. La gara Verzegnis-Sella Chianzutan del 18 maggio, appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna, avrà un apripista d’eccezione con un’auto unica: Paolo Andreucci, fresco vincitore della Targa Florio, sfoggerà una versione del tutto particolare della 208 GTi, la “One Off UcciUssi”. Si tratta di un esemplare unico, personalizzato dal sette volte campione italiano rally e riservato esclusivamente alle ricognizioni dei piloti ufficiali di Peugeot Italia.

Esternamente la 208 GTi “One Off UcciUssi” ripropone i cerchi in lamiera bianchi che hanno caratterizzato le 205 e le 106 rally del passato, i gloriosi colori di Peugeot Sport sul bordo inferiore della calandra, sulla modanatura del pannello laterale posteriore e sul paraurti posteriore. Completano la personalizzazione della carrozzeria i loghi “Ucci” e “Ussi” della coppia Andreucci-Andreussi posti sulle portiere e la scritta “Hic Sunt Leones”, celebrativa delle vittorie degli ultimi anni, alla base dei montanti anteriori e sul portellone, a destra della targa. Gli interni della 208 GTi “One Off UcciUssi” si differenziano dalla 208 GTi di serie per le personalizzazioni dei tappetini e per i ricami sui sedili sportivi e per i materiali utilizzati, pelle e microfibra.

M_94f27f2b-cd0a-4c6e-bcfd-08d9840fa1c8La 208 GTi, lanciata un anno fa e prodotta già in più di 10mila esemplari, è equipaggiata con un motore 1.6 THP da 200 CV/275 Nm abbinato a un cambio meccanico a sei rapporti, con una ripresa e un’accelerazione da vera sportiva, da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi con solo 139 g di emissioni di CO2/km.

La Verzegnis-Sella Chianzutan, giunta alla 45esima edizione, è una delle più prestigiose gare italiane della specialità. Su un percorso di 5640 metri, si daranno battaglia domenica 18 maggio ben 250 vetture, divise tra auto storiche e moderne.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!