Una 600 bicilindrica?

27 Gennaio 2013

Con un titolo assai suggestivo – 60 anni nella polvere – si apre la parte più consistente del primo numero del 2013 di La manovella, rivista ufficiale dell’Asi (Automotoclub storico italiano). Si tratta di una rievocazione, molto ben illustrata, del campionato europeo rally. Ogni numero, per gli appassionati, è una scoperta. Come per esempio l’articolo dedicato a una piccola vettura di un altrettanto piccola Casa francese, la Tipo M della Scap, recentemente restaurata. Ma di sicuro creerà più sensazione sapere che la popolare Fiat 600 come prototipo era bicilindrica. Dovizia di foto e l’originale, se passate per Torino, lo potete vedere al Centro storico Fiat. Non potendo raccontarvi tutta la rivista, citiamo soltanto qualche altro argomento. Come le origini della Ferrari Granturismo Dino, la Bianchi Freccia azzurra (moto degli Anni 30), una visita al Museo Matra (vi ricordate l’originale Bagheera con tre posti frontali?). La Casa francese realizzò e costruì anche la Renault Espace prima generazione e si distingueva anche perché parte della carrozzeria era realizzata in vetroresina. Tra i suoi progettisti – se non ricordiamo male – anche un ingegnere di origine friulana (forse di Clauzetto).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!