Renault Nuova Clio

6 Dicembre 2012

FIRENZE. “La Nuova Clio è la macchina per gli italiani”. Può sembrare uno slogan pubblicitario; invece è il concetto espresso chiaramente durante la conferenza stampa di presentazione della nuova “reincarnazione” (è la quarta) di uno dei modelli di maggior successo di Casa Renault. L’affermazione poggia su questi fondamenti: estetica giovanile, sapore sportivo; spazio e comfort, tecnologia che fa tendenza. Quest’ultimo l’abbiamo aggiunto noi perché a noi italiani ‘ste cose piacciono un sacco. Basta vedere i cellulari. Diciamo subito che questi aspetti li abbiamo riscontrati nel corso della prova, mentre lasciamo al mercato (o ciò che resta di lui, almeno in Italia) il giudizio di un successo nel nostro Paese. Dove è disponibile in tre allestimenti, con prezzi compresi in un range di 13.500-17.500 euro. Nota per gli amanti delle 3 porte: non aspettatela, questa Clio sarà soltanto 5 porte.

Un design più innovativo

La linea è sicuramente più innovativa della precedente versione e trasmette, da subito, la sensazione di essere una vettura agile e scattante. Lunghezza e larghezza sono cresciute, quindi anche gli spazi interni. Questo vale anche per i vano bagagli, che ha guadagnato 12 litri, arrivando a un totale (nella configurazione minima) di 300 litri. Al contrario, c’è stata una riduzione nei pesi, che può toccare i 100 chili. La Nuova Clio, che è prodotta in Francia e in Turchia, registra un calo anche nei costi di manutenzione, che scendono del 20%. La Clio è tra noi dall’inizio degli Anni 90 ed è stata da subito una vettura di grandi numeri. Finora ne sono state vendute più di 12 milioni in 115 Paesi. L’Italia non sfigura con il suo milione e 300 mila.

Comandi razionali e un grande display

Almeno due son le cose che si notano non appena ci si mette al volante: la razionalità dei comandi e il grande schermo dell’informatore di bordo. Nel primo caso, si è scelto di porre in plancia soltanto i comandi della climatizzazione, distribuendo il resto tra volante e consolle centrale. Il display al centro della plancia è di ben 7 pollici, come un piccolo tablet, di cui ha anche alcune funzionalità, come vedremo. E’ facile da guardare e da utilizzare. In generale, l’insieme appare assai curato con una particolare attenzione alle soluzioni utili, come l’area che racchiude la strumentazione, delimitata da due palpebre laterali che eliminano fastidiosi riflessi in particolari momenti della giornata. Il design della parte posteriore ha costretto i progettisti a ritagliare un lunotto ovale che non è il massimo per la visibilità.

Un 3 cilindri silenzioso e… tranquillo

Tra le motorizzazioni provate, spicca per la novità (è la prima volta per Renault) il 3 cilindri benzina. Stando al volante, la sensazione è di scarsa rumorosità e assenza di vibrazioni. Ovviamente le prestazioni sono un po’ scarse per la limitata potenza (90 cavalli). Ben diversi i comportamenti del 120 benzina (pronto, scattante, una “delizia” per chi ama la guida un po’ sportiva). Non è da meno, per scioltezza anche se con ovvi limiti il diesel, che ci ha consentito di affrontare i saliscendi e i tornanti attorno a Barberino del Mugello in tutta scioltezza. Un’offerta di propulsori, quindi, sufficiente a soddisfare le diverse esigenze degli utenti. Da notare che il benzina 120 arriverà all’inizio del prossimo anno e avrà la doppia frizione. Si può scegliere comunque tra più motori, benzina o diesel. Le novità sono Energy TCe 90 e Energy dCi 90, entrambi dotati di tecnologia Stop&Start. Il TCe 90, il primo 3 cilindri prodotto da Renault, abbina buone performance a consumi ridotti. In aggiunta al 1.5 dCi 75cv, le motorizzazioni diesel si arricchiscono con l’inedito motore Energy 1.5 dCi 90cv, equipaggiato con Stop&Start, best in class per consumi ed emissioni di CO2, con la versione ottimizzata Eco Business dedicata esclusivamente alle aziende: 3,2 l/100km e 83gr di CO2.

Le dotazioni dei tre allestimenti

Tre sono, come si è detto, gli allestimenti disponibili in Italia: Wave, Live ed Energy. La Wave monta il 1.2 75cv oppure il 1.5 dCi 75cv. Fin dalla versione d’ingresso in gamma, Nuova Clio propone di serie Esp, airbag frontali, laterali, torace e testa, alzacristalli anteriori elettrici, climatizzatore manuale, cruise control, fari diurni a Led e volante regolabile in altezza e profondità. La versione Live è proposta con gli stessi motori del livello Wave. In aggiunta agli equipaggiamenti proposti sul primo livello, di serie anche Smart Nav, il navigatore con schermo touch screen 7 pollici, radio mp3 + usb + Bluetooth e comandi al volante, il sistema Renault Bass Reflex, fari fendinebbia e sedile conducente regolabile in altezza. Top di gamma, il livello Energy equipaggiato con le inedite motorizzazioni 1.0 TCe 90cv e 1.5 dCi 90cv, entrambe dotate di tecnologia Stop&Start. Questa versione propone anche l’Easy Access System, volante e pomello del cambio in pelle e cerchi da 16’’. Nell’abitacolo, interni ancora più rifiniti grazie alle personalizzazioni e alle sellerie più avvolgenti.

Funzioni aggiornabili: quasi un tablet

Tra le dotazioni di bordo, ci sono sistemi tipici di vetture che stanno su gradini più alti del mercato. Ecco quindi Smart Nav, R-Link, Renault Bass Reflex, più altri equipaggiamenti più diffusi come la parking camera. Il sistema Smart Nav, di serie su due dei tre livelli di allestimento, facile da usare mediante il touch screen da 7 pollici (18 cm) di diagonale, include radio e tecnologia Bluetooth, per ascoltare musica in streaming audio o realizzare chiamate in vivavoce. È possibile, inoltre, collegare i lettori portatili tramite prese usb e jack. Il navigatore è il Nav & Go con display 2D e 3D. Grazie alla porta usb e all’interfaccia Web dedicata, i clienti possono anche aggiornare i contenuti delle mappe Navteq. Renault R-Link è disponibile, in opzione, sul livello di equipaggiamento più elevato: sull’ampio touch screen una Home Page personalizzabile da parte del cliente, per gestire la parte essenziale delle funzioni con la massima semplicità e sicurezza, senza distogliere lo sguardo dalla strada. Il menù con 6 icone dà accesso a diverse funzioni: navigazione, multimedia, telefonia integrata, veicolo, servizi e applicazioni e regolazioni sistema. Il navigatore è un TomTom, con i servizi Live che forniscono informazioni sul traffico in tempo reale e gli alert Coyote Series. R-Link consente anche la connessione alla rete elettronica del veicolo, permettendo l’accesso a una funzione di eco-guida avanzata, Driving eco2, che analizza il comportamento del conducente e gli fornisce consigli appropriati per ridurre i consumi. Infine, ci sarà un Application Store che consente all’utente di usufruire, dall’auto o dal computer di casa, di una diversificata proposta di applicazioni, da consultare o scaricare.

Viaggiare al suono di un motore che non c’è

La gestione del suono è stata trattata con molta attenzione da Renault. Infatti, tutte le versioni di Clio sono equipaggiate con un nuovo sistema integrato negli altoparlanti delle porte anteriori. Battezzato Renault Bass Reflex, il sistema è in grado di ricreare il volume e il comfort di ascolto di altoparlanti da salotto da 30 litri, con un volume di appena 3 litri. Questa performance è immediatamente fruibile: migliore riproduzione delle basse frequenze, innalzamento della soglia di saturazione e di distorsione del suono. Dagli stessi altoparlanti – se c’è R-Link – uscirà il rombo di un motore che in realtà non c’è. Così nell’abitacolo si potrà immaginare di essere alla guida di una Renault Sport o di una potente V6. A disposizione 6 ambienti motore con un semplice clic sul display. Per dare il massimo del realismo, la gestione del suono integra il regime del motore, la posizione del pedale dell’acceleratore e la velocità dell’auto. Per tutte le versioni equipaggiate con R-Link, sarà disponibile infine il 3D Sound by Arkamys. Grazie a un software di elaborazione digitale del segnale, questo sistema offre profondità e spessore al suono. Il pilota può scegliere le zone di copertura del suono nell’abitacolo: solo zona conducente, prima fila o veicolo completo.

Dimensioni

prezzi

Scheda tecnica

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!