QuattroruoteDay: premio a John Barnard

2 Febbraio 2012

Milano, Palazzo Mezzanotte: va in scena il QuattroruoteDay 2012, il tradizionale appuntamento organizzato dall’Editoriale Domus. In apertura, la consegna del Premio Gianni Mazzocchi. E’ il riconoscimento assegnato ogni anno a una personalità che, attraverso il proprio impegno professionale, ha saputo imprimere un impulso di crescita al mondo dell’auto. Nel 2011, il premio andò a Ralph Nader, l’uomo che negli anni ‘60 inventò la difesa del consumatore e che più volte è stato candidato alla presidenza degli Stati Uniti. Quest’anno Quattroruote ha voluto premiare John Barnard, progettista delle migliori Formula 1 degli anni ‘70 e ‘80 a cui si devono soluzioni fondamentali, poi adottate sulle auto di tutti i giorni. Questa la motivazione: “Il Premio Gianni Mazzocchi 2012 è stato assegnato a John Barnard. Un uomo che ha dedicato la propria intera vita alla ricerca tecnica e le cui idee, originariamente studiate per le competizioni, si sono in seguito rivelate indispensabili anche nella produzione di serie. L’ideazione della prima scocca in carbonio e l’introduzione del cambio elettroattuato rappresentano, per l’industria dell’automobile, un significativo passo in avanti perché, nate per un ambito prettamente sportivo, hanno rappresentato un elemento d’innovazione per l’industria tutta”.

A seguire si è tenuto il convegno “I mercati del BRIC e i nuovi trend del processo di globalizzazione”, in cui sono state affrontate tematiche riguardanti le varie realtà dei mercati in espansione, con una specifica attenzione alle diverse esigenze dei consumatori mondiali. A discutere di questi temi sono intervenuti Michael Dunne, titolare di una società di consulenza nel settore automotive con sede a Hong Kong nonché analista per numerose riviste di settore; Denis Petrunin, amministratore delegato di Hyundai Russia, e Lèlio Ramos, direttore commerciale Fiat Brazil.

Al termine della tavola rotonda è stato consegnato il Premio Novità dell’Anno e i J.D. Power Awards. Il Premio Novità dell’Anno 2012 è stato vinto dalla Range Rover Evoque, preferita dal 30% dei 90 mila votanti che hanno espresso la loro preferenza attraverso cartoline, sms e sito web. Una netta vittoria, considerato il distacco che l’ultima nata in casa Land Rover ha messo tra sé (29,5% di preferenze), la seconda arrivata, la Lancia Ypsilon (15%), e la Citroën DS4, giunta terza (11,9%). Novità del QuattroruoteDay 2012 è stata poi la consegna dei J.D. Power Awards. La società di fama mondiale specializzata nelle analisi sulla soddisfazione del cliente ha infatti condotto per la prima volta nel 2011 uno studio sul mercato italiano, basato sul livello di gradimento della vettura da parte dei proprietari, ad almeno due anni dall’acquisto.

In base ai risultati emersi, pubblicati in esclusiva da Quattroruote nel numero di gennaio 2012, J.D. Power ha attribuito tre premi, consegnati da Marcus Behrendt, direttore JD Power and Associates:

– alla Mazda per la soddisfazione relativa a qualità e affidabilità dei suoi prodotti, legata al minor numero di problemi evidenziati nel corso dell’uso: 250 segnalazioni per 100 vetture, a fronte di una media generale di 337.

– alla Volvo per l’appeal, laddove per appeal si intendono le valutazioni relative non solo all’immagine, ma anche alla funzionalità, alla efficienza e alla dinamica delle vetture. La casa svedese ha ottenuto un gradimento dell’80,5%, su una media generale di 74,2.

– all’Audi per il servizio e l’assistenza, sulla base di un panel comprendente varie voci: ricevimento, cortesia e competenza, qualità ed efficienza delle strutture, efficacia delle riparazioni. La casa tedesca ha raggiunto una valutazione del 78,6% (la media generale rilevata è del 74%).

L’evento quest’anno è stato realizzato in collaborazione con Pirelli.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!