Peugeot 308 è Auto Europa

26 Ottobre 2014

MILANO. I Soci UIGA (Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive) hanno eletto la nuova Peugeot 308 “Auto Europa 2015” durante il tradizionale evento annuale che da 29 anni individua la migliore vettura, prodotta in almeno 100 mila unità (500 per le sportive) nei ventisette Paesi dell’Unione Europea fra il primo settembre 2013 e il 31 agosto 2014.

Peugeot 308

Peugeot 308

“Questa 29ma edizione del Premio ha un valore ancora maggiore per noi, perché cade nel 60mo anniversario dalla fondazione dell’associazione. Siamo lieti di festeggiarlo assieme ai tanti amici intervenuti alla cerimonia e a coloro che hanno partecipato al nostro corso gratuito di Formazione Professionale Continua, frequentato da circa 150 giornalisti”, ha dichiarato Marina Terpolilli, presidente del sodalizio, prima di procedere alla premiazione ufficiale avvenuta al ristorante Saint George Premiere, all’interno del parco di Monza. La U.I.G.A., infatti, da quest’anno è stata riconosciuta come ente formatore dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti ed è impegnata nell’organizzazione dei corsi per l’assegnazione di crediti formativi.

Ad aggiudicarsi l’ambito “Premio Auto Europa 2015”, è stata ancora una volta la Peugeot, con la nuova 308: la “sostanziosa” berlina francese ha contrastato la rivale fino all’ultimo voto. Così l’innovativa Citroën C4 Cactus, favorita secondo i più fino alla vigilia, per poco non ce l’ha fatta: alle volte le innovazioni hanno bisogno di un po’ di tempo per essere comprese nella loro totalità. Sul terzo gradino del podio è salita l’apprezzata Mercedes GLA, dal dna sportivo e intrigante. La speciale classifica riservata alle auto sportive ha visto primeggiare l’Alfa Romeo 4C, per le sue qualità di design e per l’avanzata tecnologia che la vede realizzata in fibra di carbonio.

Alfa Romeo 4C

Alfa Romeo 4C

Al modello Volkswagen Golf invece è andato il Green Gold Award, destinato al modello o al progetto più ecocompatibile, perché declinata in numerose versioni tutte ecologiche, comprese quelle a metano, la TGI, l’ibrida plug-in GTE e perfino l’elettrica pura e-Golf. Un premio speciale per le tecnologie innovative è stato assegnato alla Nissan per il Safety Shield (lo schermo di protezione integrale), quello per la mobilità sostenibile alla Mercedes per il sistema di car sharing Car2go. Per la ricerca, inoltre, un riconoscimento è andato alla tedesca Bosch, per l’impegno continuo nell’innovazione nel campo della tecnica applicata sulle auto del futuro. Il premio speciale Safety Drive è stato consegnato ad Assogomma, sempre in prima fila per la diffusione della corretta informazione nella direzione della sicurezza sulla strada per tutti i suoi utenti. Riconoscimenti anche alla Hyundai per i suoi modelli GPL, alla Fiat per quelli a metano, alla Toyota per le sue auto ibride e a Nissan per le elettriche.

Infine, per gli anni dedicati con dedizione al mondo dell’automotive e alla comunicazione con i giornalisti una targa è andata anche a Patrizia Griffa e Alfio Manganaro, entrambi “ex” del Gruppo Fiat oggi FCA.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!