Lexus CT200h

9 Agosto 2011

[imagebrowser id=10]

Prezzi

Allestimenti

Tecnica

Una Lexus per tutti (o quasi)

Lexus vuole diventare un po’ più “popolare” senza con questo tradire la sua vocazione di Marchio di lusso della Toyota. Perciò aggiunge alla sua già ampia gamma di vetture ibride un modello, per così dire, d’ingresso: la Ct200h. Più compatta delle altre (anche nel prezzo, che parte da 28.500 euro), è comunque ricca di tecnologia e propone un grado di rifiniture e una qualità dei materiali che nulla hanno da invidiare al livello delle sorelle maggiori. Ed è proprio questa la prima cosa che ci ha colpito all’inizio del test in Portogallo: gli interni sono accoglienti, i materiali gradevoli al tatto, una consolle centrale che dal numero di comandi (troppi!) la fa assomigliare quasi al cockpit di un aereo, un bagagliaio spazioso e regolare (da 375 passa a 985 litri: un aumento grazie allo spostamento delle batterie verso il centro della vettura), una silenziosità di marcia elevata. Quest’ultima ottenuta – ed è la prima volta su una Lexus – con il sistema di smorzatori laterali, che assorbe le vibrazioni della scocca e offre una sensazione di sterzata più lineare. L’estetica non è sconvolgente con il muso che è “tutto Lexus” mentre la parte posteriore è un’onesta variazione di quanto già si vede in giro. La ridotta ampiezza del lunotto posteriore non rende facili le manovre in retro. Ma questa naturalmente è una nostra opinione, che lascia spazio all’infinita gamma dei gusti altrui.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!