La Dacia Arena di Udine aspetta i tifosi con le famiglie

16 Febbraio 2016

UDINE. Nel 2014 le aziende, nel 2015 le associazioni sportive, nel 2016 Udinese Calcio e Dacia decidono di supportare simbolicamente le famiglie. Da una ricerca del Censis dal titolo «I valori degli italiani», elaborata in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia (2011), la famiglia è risultata essere al primo posto dell’universo valoriale per il 65,4% degli Italiani. Un pilastro della nostra società. Udinese Calcio e il suo main sponsor scendono, quindi, di nuovo in campo, forti del successo riscosso dalle due precedenti edizioni di Dacia Sponsor Day, per raggiungere un nuovo, ambizioso traguardo: far tornare le famiglie allo stadio e riempire la nuova “Dacia Arena” dell’entusiasmo, del sano tifo e dell’energia positiva che solo una famiglia, unita più che mai dalla “fede” calcistica, è capace di sprigionare.

Per far ciò è stata lanciata una nuova iniziativa rivolta a chi una famiglia la sta costruendo davvero, tra difficoltà, speranze e voglia di diventare genitori. Dacia e Udinese lanciano “Dacia Family Project”, un’idea pensata per supportare simbolicamente chi desidera formare una famiglia, ma anche per far sì che “Dacia Arena” diventi non solo la nuova casa di Udinese, ma anche la casa di tante famiglie di tifosi dove vivere la passione per il calcio senza rinunce, ma condividendola alla gioia di un figlio.

Udine, 13 febbraio 2016 Serie A TIM 2015/2016 Dacia Arena (stadio Friuli). Conferenza stampa Udinese - Dacia. Copyright Foto Petrussi / Ferraro SimoneDal 18 febbraio, e fino al 15 marzo, tutte le coppie in attesa di un bambino, tifose dell’Udinese e non solo, avranno la possibilità di raccontare la loro storia, le emozioni vissute, gli episodi e gli aneddoti più curiosi ed originali sul sito www.daciafamilyproject.it. Gli autori delle “storie” più originali – che meglio descriveranno la scelta di formare una famiglia senza rinunciare agli hobby e alle passioni di sempre – potranno usufruire di un biglietto “di coppia” per Udinese – Napoli del 3 aprile prossimo e soprattutto di un abbonamento “family”, per quattro persone, per seguire in Casa l’Udinese, in una stagione calcistica a scelta tra le prossime tre. Quando magari il nuovo nato sarà già abbastanza grande per vivere dagli spalti, insieme a mamma e papà, le emozioni di un goal.

“Dacia Family Project” non chiama a raccolta solo le famiglie dal cuore bianconero, ma, con la generosità che contraddistingue Dacia, pensa anche ai tifosi “ospiti”. Infatti, saranno anche le coppie in dolce attesa di ogni parte d’Italia a poter raccontare la loro esperienza su www.daciafamilyproject.it. In occasione di una partita a scelta delle prossime 3 stagioni calcistiche, le coppie protagoniste dei racconti più coinvolgenti potranno usufruire di un biglietto per seguire in trasferta, dagli spalti della nuova “Dacia Arena”, la loro squadra del cuore e conoscere il nuovo stadio attraverso una visita speciale.

L’iniziativa di Dacia e Udinese si inserisce all’interno di un contesto, come quello italiano, nel quale gli indici di natalità e la percentuale di giovani coppie che decidono di formare una famiglia sono molto bassi. Secondo i più recenti dati Istat, il numero delle nascite registrate nel 2014 nel nostro Paese è stato il più basso dall’Unità d’Italia ad oggi: circa 500mila. Si fanno meno figli e sempre più tardi; l’età media delle neo-mamme è salita, infatti, a 31 anni e mezzo. Non sorprende dunque se l’Italia diventa un Paese sempre più vecchio, con l’età media della popolazione che ha ormai raggiunto i 44 anni, così distribuita per grandi classi d’età: la maggioranza dei cittadini, il 64,4%, ha un’età compresa tra i 15 e i 64 anni; ben il 21,7% va dai 65 anni in su; solo il 13,8% ha un’età pari o inferiore a 14 anni.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!