La Cividale-Castelmonte attira sempre più i piloti stranieri

9 Ottobre 2015

CIVIDALE. Ufficializzato l’elenco iscritti della 38^ Cividale Castelmonte che si disputerà sul tortuoso percorso che da Cividale porta al Santuario di Castelmonte di Prepotto. Centosettantadue il numero finale dei concorrenti iscritti, un numero decisamente positivo che rimarca ancora una volta quanto e sia gradito in Italia, ma soprattutto nella vicina Austria e Slovenia; quasi il 40% dei partecipanti sono stranieri. In assenza del vincitore del 2014 Giorgio Venica, i favori del pronostico vanno al vincitore 2013 Federico Liber su una Gloria, monoposto che fa del rapporto peso potenza l’arma vincente sui stretti tornanti della gara.

Potrebbe ripetersi il podio 2014 con Liber e Zandonà a scalare un gradino verso l’alto alla conquista del 31° Trofeo Banca Popolare di Cividale. Lotta aperta tra gli outsider per l’ultima piazza disponibile. Tutto questo sulla carta, perché le gare motoristiche sono sempre imprevedibili e mai scontate e basterebbe un po’ di umido in più per scatenare la caccia alla vittoria dei drivers del Gruppo E1 apertissimo ad ogni soluzione, con austriaci e italiani, da Schagerl a Giuliani, tanto per citarne un paio, a darsele di santa ragione con lo sloveno Milan Bubnič che non starà certo a guardare. In gruppo N il neo Campione Italiano “O’Play” arriva a Cividale per far valere il titolo appena conquistato. A far gli onori di casa Gianni Di Fant porta sul tracciato cividalese la nuovissima Porsche 911 GT3, mai vista al di fuori degli autodromi.

Interessanti anche i Campionati e Trofei altrui che si decideranno qui in terra longobarda, dal titolo assoluto sloveno tra il già citato Milan Bubnič e Marc Peter, al primato di divisione austriaco, il 2° tra Michele Mancin e Kurt Ritzberger. Anche le Divisioni del Trofeo Slovenija Triveneto sono tutte da decidere con Liber e Pedrotti nella 3.a e Schagerl e Marko nella 2.a, divisi da pochi punti.

Nelle auto storiche non esiste la classifica assoluta ma il favorito per il tempo migliore nella sommatoria dei tempi nelle due manches è sicuramente Uberto Bonucci, in assenza del compianto Franco Cremonesi che gli appassionati ricordano con affetto dopo anni di trofei conquistati e alzati al cielo a Castelmonte.

Si parte, sia per le prove ufficiali di sabato 10 che per la gara di domenica 11, alle 9.30 in località Carraria, preceduti da una sfilata di auto e moto storiche del Club Friulano Veicoli d’Epoca, da una serie di vetture private e da qualche altra piccola sorpresa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!