La Cambiano di quercia

10 Novembre 2012

La Cambiano di Pininfarina è due volte protagonista alla Festa del Legno, in programma sabato 10 e domenica 11 novembre al Riva Centre a Cantù. In queste due giornate speciali, dalle 10 alle 18 con orario continuato e ingresso libero, i visitatori potranno ammirare la concept car di Pininfarina e la scultura in legno di briccola di Venezia che Riva 1920 ha realizzato riproducendo in scala 1:1 le forme della vettura. Berlina sportiva di lusso a propulsione elettrica plug-in range extended, la Cambiano ha debuttato a Ginevra 2012, dove è stata eletta la più bella concept car del Salone, e si è in seguito aggiudicata il premio Interior Design of the Year assegnato nell’ambito degli Automotive Interiors Expo 2012 Awards.

Dalla collaborazione tra Pininfarina, Riva, SCM Group e Licom System è nata, invece, una vera e propria scultura, una riproduzione perfetta in scala 1:1 della Cambiano interamente realizzata in legno di briccola di Venezia. Il legno delle briccole, i pali di quercia europea usati per segnare la navigazione e per l’approdo delle barche all’interno della laguna di Venezia, è stato utilizzato anche sulla concept car per realizzare il pavimento e tutta la parte bassa dell’abitacolo.

La Festa del Legno ospita anche la mostra di San Patrignano, che raccoglie opere di design realizzate con le botti esauste della comunità. A questo progetto Pininfarina ha collaborato disegnando e realizzando una lampada con l’obiettivo di preservare l’origine del legno, che porta i segni di tre vendemmie, rispondendo così anche all’estetica dell’oggetto esclusivo, realizzato con un materiale unico. Lasciando inalterato l’arco che caratterizza il fianco della botte, Pininfarina ha inserito sul legno del barrique invecchiato la tecnologia delle luci a LED. Il legno della botte, altrimenti destinato ad essere distrutto, torna quindi a nuova vita diventando un oggetto di design, in linea con la filosofia di San Patrignano, dove i ragazzi vivono un’esperienza che li aiuta a prendere una nuova direzione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!