Il CitySuv di Mahindra si rinnova con più contenuti

12 Dicembre 2019

E’ arrivato nelle concessionarie a dicembre, quasi un regalo di Natale, il nuovo Kuv100 Nxt della Mahindra, il rinnovato CitySuv compatto che si presenta in una nuova veste, ancora più accattivante e ricca di contenuti. Ha un restyling calibrato, che valorizza maggiormente il suo design unico. L’aggiunta di nuove dotazioni lo rende ancora più appetibile, soprattutto per il gusto italiano. Mahindra nel corso del 2018 è stata una delle Case con la percentuale più elevata di crescita in assoluto in Italia, in termini di veicoli immatricolati. Quello nazionale è infatti lo scenario europeo più importante per la Casa indiana, presente in Europa in 10 Paesi attraverso Mahindra Europe, con sede alle porte di Roma.

Mahindra Kuv100 è stato il best seller del brand durante il 2018. Le sue caratteristiche e l’eccezionale rapporto qualità/prezzo hanno infatti permesso in Italia di consegnare al cliente finale ben 1.122 Kuv100. Un exploit eccezionale, che ha consentito di aumentare la notorietà del marchio Mahindra e lo ha visto crescere del 218,02% nel 2018 rispetto al 2017, con picchi di oltre il 600% in alcuni mesi dell’anno. Una prestazione eccellente, grazie al lavoro svolto dalla rete commerciale composta da oltre 85 realtà imprenditoriali, tra concessionari e officine autorizzate. In Friuli Venezia Giulia lo si trova a Fiume Veneto sulla Pontebbana, a Muggia e a Tavagnacco. Questo modello ha saputo catalizzare l’attenzione di una clientela eterogenea, prevalentemente femminile (54%), con un’età media di 45 anni e una provenienza geografica maggiore nel nord Italia (43%).

Kuv100 Nxt si caratterizza per la sua poliedricità e la forte personalità: coniuga le qualità di un Suv alla praticità di una city-car. Un mezzo versatile, adatto a tutta la famiglia e unico nel suo genere, dato che è un CitySuv di segmento B agile nel traffico quanto un’automobile di segmento A. Può essere acquistato usufruendo della campagna di finanziamento “Formula Vantaggi Mahindra”, definita in collaborazione con il partner finanziario Fiditalia e valida fino al 31 dicembre, che permette il riconoscimento di un importante incentivo di € 2.000 (IVA inclusa). La versione K6+ Nxt viene così a costare solo 9.990 euro, mentre la versione K8 Nxt 11.990.

Queste le caratteristiche principali del Kuv100 Nxt: lunghezza 3,7 metri, design accattivante e grintoso, posizione di guida alta, abitacolo spazioso con 5 posti reali; motore 3 cilindri a benzina mFalcon G80, 1.200cc a iniezione diretta multipla MPFi con doppia fasatura variabile Vvt, in grado di erogare 87 cv a 5.500 giri/minuto con coppia massima costante di 115 Nm da 3.500 a 4.800 giri/minuto; trazione anteriore; pratica leva del cambio manuale a joystick. Due gli allestimenti: K6+ e K8, quest’ultimo ulteriormente arricchito con molti contenuti, per ampliare la differenza tra le due opzioni. Il K8 dispone della nuova consolle nera con condizionatore automatico e nuovo display da 7” touch screen, con infotainment, navigatore e connettività Bluetooth, per effettuare e ricevere chiamate telefoniche in piena sicurezza senza staccare le mani dal volante.

Disegnato, progettato e sviluppato presso il Mahindra Research Valley a Chennai (India), Kuv100 Nxt è costruito su una piattaforma monoscocca nell’impianto di Chakan, Maharashtra (India). Lo stile è sicuramente una delle sue caratteristiche migliori: decisamente originale, completamente diverso dalle altre vetture proposte sul mercato, con linee marcate, sottolineate da profondi tagli sulle fiancate, all’insegna del dinamismo; forme scolpite e linee decise. Elementi peculiari sono la fascia dei fari anteriori avvolgente, i passaruota pronunciati, le protezioni laterali sottoporta di colore nero, la linea di cintura alta e lo spoiler integrato con i deflettori anti-turbolenza sopra il lunotto posteriore.

Il Kuv beneficia di interventi sostanziali sia nell’estetica che all’interno dell’abitacolo. I tecnici indiani hanno voluto operare in quattro aeree, evolvendo il design, la tecnologia e le prestazioni. Il modello sorprende davvero per le dimensioni interne, da vettura di rango superiore. Il suo uso è prevalentemente metropolitano, ma la sua spaziosità lo rende adatto anche a gite fuoriporta. Ci sono numerosi vani portaoggetti, che aiutano a sistemare a bordo tutti gli oggetti e il bagagliaio è adeguato all’utilizzo dell’auto. La posizione di guida alta offre maggiore visibilità, sicurezza e comodità e l’abitabilità è eccezionale in relazione alle dimensioni. Infatti le cinque porte e i cinque posti lo testimoniano, con tutto lo spazio che serve per le gambe e le spalle dei passeggeri seduti dietro. Il pavimento è piatto, senza tunnel o altri ostacoli e gli occupanti hanno ben 870 mm tra la seduta posteriore e lo schienale anteriore. Un altro punto di forza è la leva del cambio di tipo joystick, una reminiscenza del passato per alcuni, ma talmente precisa e comoda da avere conquistato davvero tutti.

La versione K8 a livello estetico si distingue dalla K6+ per i nuovi cerchi diamantati di grande effetto, da 15”, con un design ultrasportivo a 5 razze sdoppiate e bicolori alluminio/nero, che danno un’immagine più grintosa e sportiva, e per gli indicatori di direzione sugli specchietti. La K6+ mantiene invece le ruote in acciaio e le frecce laterali. Tra gli optional si possono avere le barre protettive in plastica per le portiere, che slanciano notevolmente la linea della vettura e si sposano bene con il nuovo colore Highway Red, davvero molto bello, dinamico e con richiami racing. Il sistema d’apertura porte sulla K8 è keyless, con avviamento a pulsante e dispone di un vano portaoggetti climatizzato nel cruscotto. Sulla K6+ la consolle rimane di colore grigio, mentre l’aria condizionata è a comando manuale. Qui non è prevista l’apertura bagagliaio con telecomando disponibile sulla K8, ma è stato aggiunto il lavatergilunotto.

A livello di guidabilità, l’altezza da terra di 170 mm e l’escursione delle sospensioni (150 mm all’anteriore e 200 mm per quella posteriore) consentono di affrontare senza problemi gli ostacoli e le insidie delle nostre strade. In tema di sicurezza, l’auto ha una struttura a scocca portante con pannelli in acciaio ad alta resistenza e zone a deformazione controllata. L’impianto frenante con Abs ed Ebd adotta freni a disco alle ruote anteriori e a tamburo su quelle posteriori. Dispone anche di Esp+Tcs (Traction Control System) e di airbag per conducente e passeggero. Il sistema IntelliPark posteriore di assistenza al parcheggio di serie, è un accessorio indispensabile per semplificare le manovre anche negli spazi più ristretti ed evitare ostacoli improvvisi. E’ dotato anche del sistema di aiuto nelle ripartenze in salita (Hill Holder) e di assistenza nelle discese più impegnative o sdrucciolevoli (Hill Descent Control). I sedili posteriori hanno gli attacchi Isofix di sicurezza per i seggiolini dei bambini. La conformazione del cofano motore alta, è studiata per minimizzare gli effetti in caso di impatto con i pedoni. Da rimarcare la presenza di serie della ruota di scorta di dimensioni standard, sempre più rara da trovare nelle dotazione di altre vetture concorrenti.

Sono 5 le scelte di colori possibili, oltre a 3 abbinamenti Dual Tone Plus con tetto nero, per un totale di 8 proposte. Highway Red, Pearl White, Moondust Silver, Midnight Black e Designer Grey (quest’ultima vernice è disponibile solo per la versione K8), sono i nomi delle cinque tonalità offerte da Mahindra. Nel corso del 2020 arriverà la nuova versione m-Bifuel a gpl.

Tutti i modelli Mahindra Kuv100 distribuiti sul mercato europeo sono garantiti per 3 anni o 100.000 chilometri con assistenza stradale gratuita per 3 anni 24H. Mahindra è una realtà molto importante in ambito internazionale a livello globale, ancora tutta da scoprire in Europa, operativa anche nei settori nautico, aeronautico, dei mezzi agricoli, dell’innovation technology, degli investimenti immobiliari e altro ancora. Marchio leader in India nella produzione di Suv, ha più di 70 anni di storia, conta oltre 200.000 dipendenti, copre 100 mercati in 6 continenti, raggiunge 20,7 miliardi di dollari di fatturato. Detiene il pacchetto di maggioranza delle quote azionarie in Pininfarina, SsangYong Motor Company e possiede Peugeot Scooters. Nel 2016 ha acquisito i marchi motociclistici Bsa e Jawa. Molto attiva nel motorsport, Mahindra vanta come costruttore un’attività racing ad ampio raggio che ha il fulcro nella partecipazione al Campionato Fia Formula E, a riprova della capacità ingegneristica dell’Azienda.

Claudio Soranzo

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!