Cronoscalata come previsto: primi Liber e Bonucci

11 Ottobre 2015

Podio2015CIVIDALE. E’ Federico Liber, forte pilota di Caprino Veronese, il vincitore della 38^ Cividale–Castelmonte. Il driver veronese, a bordo di una Gloria C8P EVO, ha fatto fermare il cronometro a 6:29.70, frutto di due salite guidate con precisione e regolarità (prima manche in 3:14.45, seconda in 3:15.25). Liber, già vincitore a Cividale nel 2013, precede il secondo classificato Enrico Zandonà (Reynard), staccandolo di ben 14 secondi, e Alessandro Tinaburri (Gloria), terzo con un tempo complessivo di
6:49.82. Ai margini del podio si piazzano l’udinese Stefano Gazziero (6:45.05) su Osella FA30 e l’austriaco Karl Schagerl (VW Golf Rallye TFSI-R) in 6:49.82.

Tra le auto storiche si aggiudica il gradino più alto del podio Uberto Bonucci (Osella Pa 9/90) in 6:57.89, un tempo notevole che gli avrebbe permesso di finire nono tra le auto moderne. Precede il cividalese Rino Muradore (7:49.75), molto veloce sin dalle prove di ieri su Ford Escort RS; chiude terzo l’austriaco Gerald Glinzner su Porsche 911 Carrera (7:55.84).

La cronoscalata, illuminata per tutta la giornata dal sole autunnale, non è stata caratterizzata da molte interruzioni e le salite si sono alternate con ritmo regolare, permettendo di chiudere la gara già a metà pomeriggio. Ottimo il lavoro della Scuderia Red White e di tutti i volontari che le gravitano attorno, con la cronoscalata che ha vissuto il suo momento finale sul piazzale del Santuario di Castelmonte, dove le autorità locali hanno consegnato ai piloti vittoriosi il meritato trofeo, tra gli applausi e le consuete bottiglie di spumante. Ottimo l’afflusso di pubblico sul percorso ed il riscontro di chi ha seguito la diretta della gara sulla fan page della Scuderia Red White (www.facebook.com/cividalecastelmontehillclimb) e sul sito www.scuderiaredwhite.com (sul quale sono disponibili tutte le classifiche finali), con migliaia di contatti a testimoniare l’interesse per questa storica cronoscalata. Tantissime emozioni sportive, il volto sorridente dei tanti premiati e gli applausi del folto pubblico lungo il tracciato rappresentano il giusto epilogo della 38^ edizione della Cividale–Castelmonte, che anche quest’anno ha proposto un grande spettacolo fatto di motori e di amicizia.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!