Web: chiesti connettività per tutti e aiuti alle famiglie

13 Giugno 2020

TRIESTE. Va garantita la connettività di tutti i cittadini della regione. Lo hanno chiesto i consiglieri regionali del Patto per l’Autonomia, Giampaolo Bidoli e Massimo Moretuzzo, in un ordine del giorno sul disegno di legge 94 SostegnoImprese accolto ieri (12 giugno) dalla Giunta e sottoscritto anche da alcuni consiglieri della maggioranza.

”Un’istanza che si è manifestata in tutta la sua urgenza con l’emergenza sanitaria dei mesi scorsi che ha imposto, a causa della limitazione degli spostamenti sul territorio e dei contatti sociali, il lavoro da casa e la didattica a distanza online per le scuole di ogni ordine e grado. Questa situazione «ha evidenziato ancora di più la centralità dell’accesso alla rete Internet e della disponibilità di dispositivi informatici per il lavoro, le attività produttive e la scuola, come pure per la qualità della vita e delle relazioni dei singoli cittadini.

Oltre a continuare a investire nel collegamento alla banda larga e ultra larga di tutto il territorio regionale, a favore di imprese, uffici pubblici, scuole e abitazioni, vanno individuati strumenti per facilitare l’uso di dispositivi informatici per i cittadini e le famiglie, soprattutto quelle a basso reddito, come voucher per l’acquisto o in comodato d’uso – sollecitano Moretuzzo e Bidoli –. Si mettano in campo tutte le azioni necessarie a superare il divario digitale ancora in essere nel nostro territorio, attraverso un aumento della connettività anche nelle zone montane e periferiche della regione e una facilitazione dell’accesso alla rete internet e ai dispositivi informatici da parte di tutti i cittadini e le famiglie”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!