Vola l’e-commerce dei prosciutti triestini

22 Dicembre 2014

TRIESTE – Volano le vendite online dei prosciutti triestini: nella prima settimana di dicembre l’e-shop del salumificio Masè ha registrato più di 50 acquisti sul web, con picchi di oltre 10 ordini al giorno, tanto che l’azienda ha dovuto aumentare la produzione per stare dietro a tutte le richieste. “Abbiamo intensificato la normale produzione di prosciutti, comunque già alta in periodo di feste, per soddisfare gli ordini provenienti dal web” conferma l’ad Stefano Fulchir.

I prodotti più “gettonati” sono il Cotto Trieste, top di gamma del marchio, e i Prosciuttini delle Feste. “Il mercato predilige le eccellenze della tradizione regionale – commenta Fulchir – che proprio grazie al web diventano più accessibili a tutti. Molti gli ordini arrivati da Lombardia, Piemonte, Lazio e anche dalle regioni del Sud: sotto Natale un prodotto tipico può diventare un regalo molto apprezzato”. Il trend positivo prosegue e sarà senz’altro così per tutto il mese. L’azienda, intanto, continua a puntare sui media digitali per la promozione e l’export: “il canale e-commerce è stato rinnovato solo qualche mese fa, con il lancio del nuovo sito, – spiega Fulchir – ci stiamo collegando a colossi come E-bay e Amazon, che sta lanciando un canale specifico per il food. E lavoriamo molto anche con i social, dove viaggiano promo e coupon. L’obiettivo è esportare a ritmi sempre più crescenti in tutta Italia e conquistare al più presto anche l’estero. E’ un mercato nuovo e giovane ma in forte espansione nel quale crediamo e puntiamo a crescere”.

Di pari passo all’espansione online, l’azienda ha lanciato anche il progetto “Qualità Kilometro Zero – Dal produttore al consumatore” che introduce sul mercato (per ora solo locale) nuovi format di prodotto. Si tratta di sistemi di confezionamento innovativi per prosciutto già affettato, capaci di mantenerlo a lungo fresco come appena tagliato. Le vaschette confezionate in atmosfera protetta aumentano la durata del prodotto fino a 30 giorni. “Abbiamo prodotto una prima “edizione” dedicata al Cotto Trieste – fa sapere Fulchir – con un packaging che ne racconta anche la storia e i metodi di produzione”. La novità sarà presto estesa anche al segmento alta qualità del mercato della Gdo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!