Vetrina svedese per l’agricoltura sociale di Pordenone

5 Giugno 2015

visita scuole volpe sotto i gelsiSALSOMAGGIORE TERME – L’agricoltura sociale della provincia di Pordenone dialoga con quella svedese: una delegazione del Consorzio Leonardo (che raggruppa le cooperative sociali membre di Confcooperative Pordenone) guidata dal presidente Luigi Piccoli ha partecipato a Salsomaggiore Terme al Seminario italo-svedese organizzato dal SERN (Sweden Emilia Romagna Network) sullo sviluppo rurale presentando le proprie esperienze di social farming.

Dopo gli interventi di rappresentanti della Regione Emilia Romagna sulle “Linee guida europee sullo sviluppo rurale”, della Municipalità svedese di Motala e del referente del progetto europeo REN (Rural Europe Network), è stata la volta di Giuliana Colussi, che ha illustrato le buone pratiche di agricoltura sociale che due cooperative sociali del Consorzio Leonardo – Il Piccolo principe e Il Ponte – sviluppano nelle proprie fattorie sociali La volpe sotto i gelsi a San Vito al Tagliamento e alle Torrate di Chions.

“Realtà che occupano diversi lavoratori – ha spiegato Colussi – nella cura di varie colture, dagli ortaggi ai fiori stagionali fino alle piante aromatiche: mediante il lavoro della terra si crea solidarietà e inclusione sociale. Basti pensare che in questi giorni è iniziato uno stage per quattro studenti disabili della Nostra famiglia di San Vito più la prossima settimana ci saranno gli esami per 18 pazienti che da marzo si sono impegnati in un corso di orto-floricoltura per complessive 300 ore. Inoltre questi mesi abbiamo anche accolto 12 scolaresche in visita didattica”.

“Il Seminario – ha aggiunto Piccoli – è stato anche un’ottima occasione per definire strategie comuni per future progettazioni europee, visto che l’Unione europea prevede espressamente la “green inclusion” tra le sue priorità per questo settennio: settore nel quale siamo un territorio all’avanguardia”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!