Ventilatore neonatale hi-tech da Globaltecnica al Burlo

5 Dicembre 2020

TRIESTE. Un ventilatore meccanico di nuovissima generazione è la più recente donazione ricevuta dalla Terapia Intensiva Neonatale del Irccs Materno Infantile “Burlo Garofolo”, grazie alla sensibilità della Globaltecnica Srl di Trieste, azienda specializzata nelle forniture e installazione di impianti, e del suo presidente, Milan Bozic. Si tratta, nello specifico, di un Ventilatore da terapia intensiva Babylog VN600 con funzioni avanzate per pazienti neonatali.

«Questa macchina – spiega il dottor Francesco Maria Risso, direttore della Tin del Burlo – permette vari tipi di ventilazione sia invasiva che non invasiva. È, quindi, uno strumento fondamentale nel nostro reparto in quanto ci permette diversi tipi di approccio ventilatorio sia ai neonati prematuri, sia ai neonati a termine con patologia sindromica chirurgica o respiratoria. Inoltre, tra le importanti peculiarità di questo ventilatore, va segnalato che permette vari tipi di assistenza in modo che il neonato non abbia mai la necessità di cambiare strumento. È sufficiente variare i parametri di ventilazione a seconda delle necessità, e ciò diminuisce al minimo il possibile malessere per questi piccoli, delicati pazienti. Vogliamo ringraziare infinitamente il signor Milan Bozic – aggiunge Risso – che ha contattato la nostra dottoressa Travan per svolgere le pratiche di acquisto e farci questa importantissima donazione che, una volta di più, dimostra la grande solidarietà e simbiosi tra la città di Trieste e il Burlo Garofolo».

Un’apparecchiatura molto importante, dunque, che, come ha spiegato l’Ingegner Francesco Barbagli, dirigente dell’Informatica, Ingegneria Clinica e Approvvigionamenti dell’Irccs: «È il quinto della nuova serie di ventilatori “Babylog” della ditta Draeger presenti nella Tin del Burlo su un totale di 12 posti letto. Nel 2018, infatti, è iniziato un piano di sostituzione di ventilatori al fine di garantire apparecchiature nuove e performanti da utilizzare per assistere sempre meglio i pazienti più critici».

«Siamo grati alla Globaltecnica e al suo presidente Bozic – ha affermato il Direttore Generale dell’Irccs “Burlo Garofolo, Stefano Dorbolò – per questa importante donazione che contribuisce al rinnovo delle macchine a disposizione della Tin, consentendo al nostro Istituto di mettere a disposizione dei medici sempre il meglio della tecnologia disponibile al fine di garantire ai nostri piccoli pazienti le cure e l’assistenza più avanzate possibili. La vicinanza che ci dimostrano le persone e le aziende sostenendoci volontariamente e incondizionatamente, costituisce per tutti noi uno stimolo e un incoraggiamento a migliorare sempre più per continuare a fare del Burlo un punto di riferimento regionale, nazionale e internazionale nelle cure materno-infantili».

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!