Valvasone: i bimbi imparano il valore del pane facendolo

29 Dicembre 2014

bimbi scuola maternaVALVASONE. Un laboratorio per capire come nasce il pane, dal chicco di frumento fino alla farina e alla lavorazione finale: prosegue anche in questo anno scolastico alla scuola materna Giovanni XXIII di Valvasone il progetto “Dalla spiga al pane”, portato avanti con il locale forno Cocetta. Un’attività educativa che punta a far capire ai bambini come si arriva all’elemento base dell’alimentazione, aspettando che le piante crescano e seguendo poi tutti i processi di trasformazione, spiegati dai titolari del panificio insieme alle maestre della scuola.

“In questo modo – ha spiegato Sara Cocetta – i bimbi capiscono come prendersi cura di una pianta e a trasformarla in qualcosa che serve per la loro vita, il loro sostentamento. Sosteniamo da tempo la scuola anche fornendo gratuitamente il pane, ma ogni anno ci stupiamo per la genuinità e la meraviglia dei bambini nel fare per la prima volta il pane con le proprie mani”.

americaniIl forno Cocetta in questo 2014 che va a finire ha anche accolto giovani statunitensi dell’associazione Santi equipaggiati per evangelizzare, ente religioso nordamericano che ha una sede a San Lorenzo di Arzene: i ragazzi, curiosi d’imparare i metodi di lavorazione artigianale, hanno realizzato dai Cocetta panini e dolci, portandone poi il sapore in America. Interessante anche la partnership intrapresa con i coniugi Lault, pasticceri a Parigi, che hanno lavorato fianco a fianco coi Cocetta la scorsa estate insegnando loro i grandi dolci della pasticceria francese. “Tutte esperienze – ha concluso Sara Cocetta – che arricchiscono il nostro bagaglio professionale e umano e ci permettono, dal canto nostro, di far conoscere i prodotti locali del Friuli”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!