Vacanza a Pineta da 49 anni

7 Settembre 2016
I coniugi Caimi con Giorgio Ardito, presidente della Società Lignano Pineta

I coniugi Caimi con Giorgio Ardito, presidente della Società Lignano Pineta

LIGNANO. Premiazione a sorpresa (con alcuni gadget e libri) ai coniugi Caimi sotto l’ombrellone B-27 del bagno 2 – bandiera tedesca di Lignano Pineta. Mario Caimi classe 1926 ex carrozziere e Mariuccia Piovesana in Caimi (delle donne l’età non si rivela), sono clienti fedelissimi di Lignano Pineta, che frequentano ininterrottamente da ben 49 anni. Toccante la descrizione di come i coniugi brianzoli (Mariuccia è originaria di Motta di Livenza) hanno visto cambiare Lignano e Lignano Pineta in particolare: dalle dune e i cespugli in spiaggia, agli ombrelloni che venivano piantati e spiantati ogni giorno, dalle divise dei bagnini, alle signore in abito lungo la sera a passeggio per il “treno”, dai tanti pini cresciuti che hanno reso più verde la chiocciola di Pineta, al loro cinquantesimo di matrimonio festeggiato proprio a Lignano, dal pontile con lo scomodo camminamento in legno ed altro ancora. Bellissima anche la poesia “La casa al mare” di Mariuccia, che sarà pubblicata nell’edizione 2017 di “Lignano: ti racconto”. Emozionante sapere, che sia i figli dei coniugi Caimi che i nipoti, sono innamorati di questa località così intensamente che ci ritornano per lunghi periodi ogni estate.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!