Un’assistenza in corsa

23 Novembre 2012

PALMANOVA. Sono stati 2.837 gli atleti che hanno completato il percorso di 21 chilometri della 10a edizione della mezza maratona “Città di Palmanova”. Ciò conferma l’importanza che questa competizione sportiva ha raggiunto non solo nella nostra regione ma anche oltre confine: infatti, numerosi erano i maratoneti provenienti anche da Austria, Slovenia e Croazia. A garantire la sicurezza sanitaria ai partecipanti è stato chiamato il Comitato Locale della C.R.I. di Palmanova che ha messo in campo un adeguato apparato di pronto intervento sanitario. In piazza Grande, a ridosso dell’arrivo, è stato allestito il posto medico avanzato di 1° livello, struttura mobile di rapido impiego destinata ad accogliere in caso di maxi emergenza fino a dieci feriti. Sempre nella piazza ha preso posto la centrale operativa (posto comando avanzato) che ha coordinato le varie forze in azione. Due le ambulanze di tipo A (unità mobili di soccorso avanzato) impegnate: una all’arrivo e una operativa a metà percorso in località Merlana. Inoltre, sono state impiegate per la prima volta due cicloambulanze, che hanno percorso il tracciato di gara insieme agli atleti. Fortunatamente, a differenza delle edizioni passate, i Volontari sono stati impegnati in un numero limitato di interventi, tutti di gravità bassa se si esclude un ricovero urgente in pronto soccorso per un’aritmia cardiaca.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!