Una friulana a Bruxelles chiede più fondi anti-povertà

30 Ottobre 2018

L’incontro con Brando Benifei

BASILIANO. Il 16 ottobre, alla vigilia della Giornata Internazionale per l’Eradicazione della Povertà, Carol Pigat, attivista locale e Giovane Ambasciatrice di ONE di Basiliano si è recata al Parlamento europeo con altri 30 giovani attivisti dove ha incontrato eurodeputati di diversi gruppi politici. Tra questi, l’assistente parlamentare di Mercedes Besso, Brando Benifei e Elly Schlein. I giovani attivisti anti-povertà erano a Bruxelles per esortare gli eurodeputati ad aumentare l’aiuto allo sviluppo all’interno del bilancio settennale dell’Ue, il Quadro finanziario pluriennale (Qfp), per garantire che l’Ue mantenga un ruolo di leadership nella lotta contro la povertà estrema e ai fini del raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile entro il 2030.

I Giovani Ambasciatori hanno ricevuto l’appoggio di oltre 37.000 cittadini europei che hanno firmato l’appello ad aumentare i vitali fondi allo sviluppo rivolto ai leader dell’Ue. In merito alla sua esperienza nella capitale europea, Carol ha dichiarato: “Sono entusiasta del sostegno ricevuto dagli eurodeputati appartenenti a diverse forze politiche. Se questi, lavorando insieme, riuscissero a realizzare le richieste dei giovani ambasciatori europei la fine della povertà estrema sarebbe davvero vicinissima. Ringrazio poi ONE che mi ha permesso di vivere questa esperienza incredibile e di far sentire la mia voce al Parlamento europeo, potendo agire direttamente sulle tematiche relative agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”.

Davanti la sede del Consiglio Europeo

Il sostegno ricevuto da parte di eurodeputati appartenenti a diverse forze politiche fa ben sperare Carol, che seguirà da vicino le negoziazioni sul prossimo Quadro finanziario pluriennale. Sull’incontro con i Giovani Ambasciatori, Ignazio Corrao, eurodeputato del Movimento 5 Stelle e appartenente al gruppo Europa della Libertà e della Democrazia Diretta, ha affermato: “Abbiamo discusso insieme il prossimo budget europeo pluriennale e gli investimenti comunitari in aiuti pubblici allo sviluppo per un futuro senza povertà. È tempo di agire: mi impegnerò per raggiungere l’obiettivo di 140 miliardi promessi”.

Condividi questo articolo!