Un nuovo mosaico (bagno bandiera italiana) a Pineta

13 Giugno 2017

LIGNANO. Prosegue l’opera di rinnovo e abbellimento delle strutture balneari di Lignano Pineta. Sabato scorso un altro tassello si è aggiunto al progetto cominciato qualche anno fa con l’inaugurazione del mosaico al bagno 4 – bandiera italiana. Ad aprire la cerimonia è stato Giorgio Ardito – presidente della società Lignano Pineta – che nel salutare i presenti ha ricordato che il bagno 4 – bandiera italiana e il bagno 6 – bandiera francese sono stati completamente rinnovati per la stagione turistica 2017 nei rivestimenti, nei serramenti, nei sanitari e nell’illuminazione dei bagni, come anche nel magazzino dei lettini e nel locale infermeria. Ardito ha quindi citato i collaboratori della sua società e le imprese coinvolte nei lavori durati tutto l’inverno ed inizio primavera. Ha quindi presentato i sei specializzandi, già diplomati della Scuola di Mosaico del Friuli di Spilimbergo, che hanno realizzato l’opera su disegno del maestro Giorgio Celiberti: il pugliese Francesco Anchora, il friulano Riccardo Quattrin, la carnica Noemi Silverio, la russa Daria Gavrilova, il triestino Federico Maritari e la kazaka-russa Kseniya Khalyavko. Ardito ha ringraziato anche i maestri della Scuola che hanno seguito la realizzazione del mosaico a Spilimbergo e a Lignano: Luca De Amicis, Cristina De Leoni e Serena Leonarduzzi.

Presente all’inaugurazione il sindaco di Lignano Sabbiadoro Luca Fanotto, oltre al vicesindaco Vico Meroi, all’assessore al turismo Massimo Brini e al consigliere Alessandro Marosa. Fanotto ha tra l’altro espresso la gratitudine sua e dell’amministrazione comunale nei confronti dei concessionari balneari come la società Lignano Pineta che rinnovano e abbelliscono ogni anno le loro strutture. E’ quindi intervenuto il vicepresidente del Consiglio regionale Paride Cargnelutti, che ha ricordato l’eccellenza della Scuola di Mosaico di Spilimbergo qui in sinergia con il lavoro e l’impegno della società Lignano Pineta per rendere la località friulana sempre più attraente.

Erano presenti anche il comandante della Capitaneria di Porto di Lignano Sabbiadoro Marco Antonio Cavallari, il direttore della Scuola di Mosaico Gian Piero Brovedani, Vera Ardito vicepresidente della società Lignano Pineta con l’amministratrice Lucia Ardito. Il neo presidente dell’Istituto di Spilimbergo Stefano Lovison, si è soffermato sul proficuo rapporto di collaborazione instauratosi con la “Lignano Pineta”, con il primo mosaico realizzato in tre anni in prossimità della “mezzaluna” di piazza Marcello D’Olivo e adesso con un progetto per abbellire tutti e sette gli stabilimenti balneari della località. Il nastro tricolore è stato tagliato da Anna e Giorgio Ardito insieme al sindaco Luca Fanotto, mentre il telo giallo che ricopriva l’opera veniva tolto dai mosaicisti per far ammirare a turisti, cittadini e autorità lo splendido mosaico su disegno dell’artista Giorgio Celiberti.

A questo punto è toccato al critico d’arte Alessio Alessandrini ricordare i momenti più significativi della lunga e prestigiosa carriera artistica di Celiberti, narrando anche alcuni aneddoti che legano l’artista friulano allo scomparso scultore siciliano Pietro Consagra. Celiberti, dal canto suo, dopo aver ricordato la profonda amicizia che lo legava a Renzo Ardito, “padre fondatore” dell’attività ricettiva e balneare di Pineta, ha espresso il suo compiacimento per la riuscita dell’opera e per la sua localizzazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!