Un mestiere fin da piccoli

15 Luglio 2015

UDINE. Sono stati oltre 1.800 gli alunni di 28 plessi scolastici che hanno partecipato, nell’anno scolastico 2014-2015, al progetto “Maestri di Mestieri” nato 15 anni fa da una idea di Donne Imprese di Confartigianato Udine. Il bilancio dell’iniziativa è stato fatto ieri nella sala di Friul Future Forum da Michela Sclausero, presidente di Donne Impresa della provincia di Udine, Edgarda Fiorini, presidente nazionale di Donne Impresa, dal presidente Graziano Tilatti, dal direttore di Confartigianato Udine Gian Luca Gortani e dal responsabile dell’Ufficio studi Nicola Serio. “In 15 anni sono stati oltre 10 mila gli alunni che vi hanno partecipato”, ha spiegato Michela Sclusero affiancata da una squadra di 11 imprenditrici, iscritte all’Albo artigiano provinciale, che hanno portato i mestieri artigiani nelle scuole. “Stiamo partecipando al bando – ha poi aggiunto Sclausero – per i progetti speciali del servizio Istruzione della Regione Fvg anche per il prossimo anno scolastico e speriamo di entrare in graduatoria per essere ammessi al finanziamento per proseguire le attività. Un sentito ringraziamento va ai dirigenti scolastici, al personale e alle maestre elementari che hanno contribuito alla buona riuscita del progetto”.

Secondo la presidente nazionale Edgarda Fiorini “le attività manuali, come i laboratori Maestri di Mestieri, dovrebbero essere inseriti stabilmente nei programmi scolastici delle scuole elementari e medie, per garantire ai ragazzi di cimentarsi con le attività manuali, dal progetto alla scelta dei materiali e alla realizzazione pratica degli oggetti”. Nell’anno scolastico 2014-2015, i laboratori di artigianato della durata di 4 ore, hanno riguardato numerosi mestieri tra cui il più gettonato è stato la ceramica (28% degli alunni), seguito dalla oreficeria (15%), lavorazione a sbalzo del rame (13%), legatoria (10%) e decorazione (9%). A seguire gli altri mestieri trattati: scus – brattee di pannocchie (7%), affresco (5%) e infine tessitura, mosaico, lana e legno (3%). Le Maestre di Mestieri che hanno portato l’artigianato nelle scuole sono: la ceramista Chiara Iardino e Paola Mattiuzzo della Legatoria Ciani Giovanna con negozi in piazza a Colugna; Elena Puntin con laboratorio di lana cardata ad Aquileia; Francesca Comello titolare della ditta di restauro ligneo “Il Vento e il Sole” di Tarvisio; Silvia Angeletti e Donatella Garabello della ditta Musivaria di Palmanova; Laomi Scanavini che realizza gioielli a Basaldella; Liviana Di Giusto con la bottega artigiana tessitura a mano Arteviva in via Muratti a Udine; Mirella Canciani, vetrinista decoratrice e stylist di Udine; Eva Seminara, titolare della Legatoria Moderna, in via Zanon a Udine; Francesca Tonini, libera professionista e docente universitaria di restauro, di Reana del Rojale.

Le scuole che hanno partecipato: Rete “Udine e non solo”, Istituto Comprensivo di Palmanova; Istituto Comprensivo di Tavagnacco; Istituto Comprensivo Udine II; Istituto Comprensivo di Cervignano Del Friuli; Istituto Comprensivo di Cividale Del Friuli; Istituto Comprensivo di Pagnacco; Istituto Comprensivo Udine III; Istituto Omnicomprensivo di Tarvisio; Istituto Comprensivo Udine V; Istituto Comprensivo di Lignano Sabbiadoro; Istituto comprensivo di Aquileia; Istituto Comprensivo di Palazzolo dello Stella; Istituto Comprensivo di Manzano; Istituto Comprensivo di Mortegliano e Castions di Strada.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!