Un appello per lo Sporting

6 Agosto 2013

SAN DANIELE. “Houston abbiamo un problema, ma anche un sogno”: ha esordito così Mauro Ferrari, scienziato friulano, emigrato proprio nella città statunitense di Houston, alla conviviale dei Fogolars friulani di tutto il mondo a San Daniele, ricordando che egli fondò lo Sporting club Libertas a Udine, società femminile di basket che oggi milita in tre divisioni, A, B e C con oltre cento ragazzine in cerca di sponsor per poter partecipare ai vari campionati. Ferrari, parlando dinanzi al presidente dell’Ente Friuli nel mondo, Pietro Pittaro, al sindaco della città collinare, Paolo Menis, al consigliere regionale Enio Agnola, a Pietro Valent, ma soprattutto ai circa 80 presidenti dei Fogolars sparsi nel mondo, ha lanciato un appello: “Mettiamo sulle magliette dello Sporting la scritta Fogolars furlans, portiamola in giro per l’Italia e sono certo che il sogno di vincere un campionato si avvererà, ma soprattutto garantiremo alle nostre ragazze di poter proseguire nel praticare uno sport che amano”.

Accanto a Ferrari c’erano il presidente dello Sporting, Alessandro Grassi, e il “neoacquisto” della dirigenza societaria, Daniele Damele, che ha organizzato la presenza di Ferrari alla conviviale. Quest’ultimo ha concluso annunciando che “tra breve tornerò a Houston, mi ributterò nelle mie ricerche contro cancro ed epatite, ma troverò il tempo anche per fondare un fogolar in quanto Los Angeles è troppo lontano dalla città americana dove risiedo e dove desidero far sventolare la bandiera del Friuli che tutti noi amiamo e teniamo nel cuore”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!