Trieste in Lizza per ospitare il primo camp estivo IFAF di football americano

6 Dicembre 2016

allegato-di-posta-elettronicaTRIESTE – Cresce l’attenzione del mondo football americano per Trieste. Questa mattina, una delegazione dell’International Federation of American Football, è stata ricevuta al Comune di Trieste dagli assessori allo Sport, Giorgio Rossi, e al Turismo, Maurizio Bucci, alla presenza del vice presidente del Coni, Francesco Cipolla e del presidente della Pro Loco Trieste, Michele Ciak,

La delegazione, guidata dal presidente dell’Ifaf, Tommy Wiking, sta cercando di individuare la location ideale per ospitare il primo camp estivo di football americano organizzato dalla Ifaf al di fuori degli Stati Uniti. Un evento che calamiterà l’attenzione, oltre che delle giovani promesse europee di questo sport, di un numero elevato di professionisti e appassionati e che sarebbe per Trieste un importante volano turistico ed economico.

“Essendo la prima volta che svolgiamo questa iniziativa al di fuori degli Usa sarà una grande occasione per i partecipanti per scoprire l’Europa – ha detto Wiking -. Trieste ha una storia ed una cultura importanti che rappresentano elementi importanti per identificare il luogo perfetto per la manifestazione. Inoltre, anche la posizione geografica è buona, perché l’Est Europa negli ultimi anni ha sviluppato un grande interesse per il football e il nostro scopo è proprio quello di incrementare il numero di appassionati a questa disciplina”.

Un dato che l’assessore comunale allo Sport, Giorgio Rossi, ha accolto con piacere, sottolineando come “Trieste ha avuto e ha tuttora un rapporto particolare con gli Stati Uniti, sia per la presenza americana nel dopoguerra sia per l’elevato numero di triestini che vivono oltre oceano. Saremmo quindi felici di accogliere un evento di questo tipo nella nostra città”.

Concorde l’assessore al Turismo, Maurizio Bucci, il quale ha spiegato che a Trieste “già da una decina di anni si svolge l’American Bowl Camp ed è un onore che i massimi livelli della federazione internazionale offrano alla nostra città un’opportunità importante per farsi conoscere all’estero”.

Parere positivo all’incontro anche da parte del Coni FVG, rappresentato dal suo vice presidente, Francesco Cipolla, il quale ha chiaramente detto alla delegazione che “il Friuli Venezia Giulia è una delle regioni più sportive d’Italia e Trieste è la seconda città in Italia per numero di vittorie sportive e quindi qui non potrete che trovare una grande apertura e disponibilità verso lo sport e in particolare da parte del Coni”.

L’evento è stato inoltre l’occasione ideale per consegnare un dono da parte della Pro Loco Trieste alla ballerina dodicenne Margherita Fedel, giudicata l’allieva più promettente dagli insegnanti del Master Class di danza classica organizzato dalla Pro Loco. Alla giovane ballerina è stato quindi donato una paio di scarpette da danza professionali, che l’aiuterà nei suoi allenamenti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!