Torna l’Alta Val Torre Open Air Fest a Villanova delle Grotte

12 Maggio 2017

LUSEVERA. Tutto pronto per la prima edizione dell’Alta Val Torre Open Air Festival, domenica 14 maggio, dalle 9 alle 18, a Villanova delle Grotte. In programma passeggiate tra i sentieri, escursioni in Mountain Bike, attività ludiche con i cani, laboratori per bambini e bagni di suoni. Durante tutta la manifestazione sarà possibile visitare il percorso turistico della Grotta Nuova a un prezzo ridotto. «Ci sarà – anticipa il presidente del Gruppo Esploratori e Lavoratori Grotte di Villanova, Mauro Pinosa – un “campo-base” a Villanova delle Grotte, che sarà una vera e propria vetrina per una ventina di associazioni presenti sul territorio, che collaboreranno all’iniziativa. Per tutto il giorno i sodalizi presenteranno le loro attività al pubblico e forniranno materiale informativo e pubblicitario».

Lo scrittore Mauro Corona (nella foto con Mauro Pinosa) ha fatto visita di recente alle Grotte

In Friuli ci sono tante zone ancora poco conosciute, che meritano attenzione dal punto di vista storico, naturalistico, etnografico ed enogastronomico. Una di queste è l’Alta Val Torre, che quest’anno ospiterà, in un’area delimitata dai tre Comuni di Lusevera, Tarcento e Nimis, l’Alta Val Torre Open Air Festival. Ci saranno escursioni e attività dedicate (alcune libere e altre su prenotazione) ai bambini, agli adulti, alle famiglie, alle persone disabili e anche ai quattro zampe. Non mancheranno laboratori, esperienze da provare in grotta, lungo i sentieri e nei boschi. «Sarà anche possibile – fa sapere Mauro Pinosa – sperimentare varie tipologie di escursioni: a piedi, con i bastoncini, in compagnia dei cani, in Mountain Bike e con la bicicletta normale. I visitatori potranno vedere all’opera gli speleologi e gli esperti di parapendio. Le persone impareranno a riconoscere gli alberi e le orme della fauna locale e potranno provare i bagni di suono con le campane tibetane e gong. Offriremo anche la possibilità di degustare la cucina “zawarska”, fatta di ingredienti poveri ma cucinati in maniera ingegnosa, che i ristoratori di Villanova si impegneranno a preparare e far provare al pubblico. Anche questo fa parte dello straordinario bagaglio culturale della valle, che merita di essere conosciuto».

In occasione dell’evento, per dare completezza culturale all’offerta, resteranno aperti al pubblico il Museum di Tarcento, il Forte del Monte Bernadia e il Museo Etnografico di Lusevera. Nei locali dell’ex latteria di Villanova, inoltre, sarà organizzata una mostra fotografica e saranno proiettati cortometraggi sul mondo del parapendio. «Per le associazioni – conclude Mauro Pinosa – sarà un’ottima occasione per farsi conoscere e i Comuni potranno collaborare a un progetto “di rete” finalizzato a mettere in risalto le risorse del territorio. I turisti e gli appassionati, infine, potranno approfittare di tante attività contemporaneamente, senza doverle cercare oltre confine».

Condividi questo articolo!