A Tolmezzo e a Cervignano per spiegare le ragioni del No

17 Novembre 2016

“La perdita di potere elettivo dei cittadini e l’accentramento del potere a livello dello stato – si legge in un comunicato – sono dei buoni motivi per votare NO al referendum del 4 dicembre. Ma ce ne sono anche molti altri”. Sinistra Italiana del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con i Comitati locali per il NO, ha organizzato due incontri per venerdì 18, con il Deputato di Sinistra Italiana Stefano Quaranta.

Stefano Quaranta è membro della Commissione parlamentare Affari Costituzionali e ha seguito tutti i lavori della Camera nell’iter di riforma costituzionale. “La riforma di Renzi non semplifica affatto e persegue invece un unico obiettivo: concentrare il potere nelle mani di pochi. Una sorta di presidenzialismo alla fiorentina e uno scippo di sovranità del nostro Paese, funzionale alla catena di comando europea e finanziaria che vuole in Italia solo dei fedeli esecutori”.

Il parlamentare sarà alle 18 a Tolmezzo, Albergo Roma in Piazza XX Settembre. Con lui Franceschino Barazzutti, del Comitato La Cjargne par il No. Saranno spiegati i rischi di una riforma che toglie potere alle Regioni, soprattutto a quelle speciali. Il secondo appuntamento è a Cervignano, alle 20.30, nel Centro Civico in Viale Trieste. Con Stefano Quaranta ci saranno Mauro Travanut, Consigliere Regionale PD e Loris Petenel, Consigliere Comunale di Svolta di Sinistra. Come è nata questa riforma e di come sottragga potere ai cittadini saranno tra i temi trattati.

Condividi questo articolo!