Telethon: raggiunto l’obiettivo di 450 squadre e domani ci sarà l’anticipo acquatico

25 Novembre 2017

UDINE. Si sono chiuse con ampio anticipo sulla data della manifestazione (in calendario per sabato 2 e domenica 3 dicembre), le iscrizioni alla 19^ staffetta Telethon 24 per un’ora: lo stop è scattato al raggiungimento del tetto massimo delle 450 squadre, fissato dal Comitato Udinese Staffette Telethon (presieduto da Venanzio Ortis) per ragioni di sicurezza. Si conferma dunque il grande successo di un evento sportivo e di solidarietà che nel tempo si è progressivamente consolidato, catturando l’attenzione di un pubblico via via più folto.

Anche chi non fosse riuscito ad iscriversi, comunque, potrà partecipare attivamente alla Staffetta dando il suo prezioso contributo, trattandosi di occasione solidaristica: la Fondazione Telethon lancia infatti la campagna #Presente, per la raccolta di fondi da destinare alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare, che proprio in quanto tali tendono a non beneficiare di grandi investimenti pubblici e privati. Importantissimo dunque rispondere… #Presente, per far sentire vicinanza, tramite appunto il supporto alla ricerca, a tutte le persone colpite da malattie genetiche rare: da evidenziare, al riguardo, che Fondazione Telethon sta offrendo risposte sempre più concrete e terapie via via più efficaci.

Ricordiamo che la ”24 per un’ora“ sarà anticipata, al mattino di sabato 2 dicembre, dalla 13^ Staffetta Telethon Giovani, che partirà da piazza Libertà alle 9.15 e che riempirà un paio d’ore. Le premiazioni sono in programma per le 11.30 e saranno accompagnate da un’esibizione del “Copernicoro”, gruppo vocale del liceo scientifico Copernico di Udine.

L’avvio della Staffetta Telethon è invece in programma per le 15, da via Mercatovecchio (sede del main sponsor dell’evento, Bnl Spa – Gruppo Bnp Paribas), e sarà preceduto da una cerimonia inaugurale, che avrà inizio alle 14.40 e verrà accompagnata dalla Fanfara della Brigata Alpina Julia. L’intero pomeriggio e poi la serata saranno arricchiti da intrattenimenti musicali: alle 15.15 si esibirà il gruppo dei Tamburi Medievali di Cividale, alle 16 il Gruppo Storico Città di Palmanova. Dalle 16 alle 20 si alterneranno la Nuova Banda di Carlino, la Filarmonica G. Verdi di Lavariano, la Banda Musicale Cittadina di Buja e la Banda Musicale Giovanile di Pavia di Udine; dalle 21, infine, musica itinerante con gli L.G.B.

Fitto anche il cartellone di domenica: dalle 10 alle 14 animeranno il cuore di Udine la Banda Cittadina di Tricesimo, la Banda Parrocchiale A. Noacco di Cassacco, il Corpo Bandistico Val di Gorto di Ovaro, il Complesso Bandistico Stella Maris, il Circolo Musicale L.Garzoni di Lignano Sabbiadoro e il Corpo Bandistico Musicale di Castions di Strada. Alle 15, infine, chiusura della manifestazione: le premiazioni della 19^ Staffetta Telethon si terranno alle 15.15.

Ma com’è ormai d’abitudine, ci sarà domenica 26 novembre una sorta di ”Aspettando Telethon…“ quando – dalle 9 alle 15 – nelle piscine Aquarius di Magnano in Riviera, e Atlantis di Gemona, si svolgerà la prima Staffetta Telethon in acqua – 12 x 30′, all’insegna dello slogan “Per donare non serve saper nuotare”. L’intero ricavato verrà devoluto a Telethon. L’evento non è caratterizzato da finalità agonistiche o competitive: si potrà nuotare a staffetta, per mezz’ora, con squadre di 12 componenti, ma l’andatura sarà libera; non sono previsti limiti d’età e non serve, appunto, essere nuotatori professionisti: ognuno potrà percorrere la vasca con lo stile che preferisce. Verranno premiate le squadre che percorreranno il maggior numero di vasche nell’arco delle 6 ore. Ingresso gratuito per i partecipanti.

Sostengono la causa di Telethon, con iniziative volte a stimolare la raccolta di fondi, anche il Comitato Associativo Monumento all’Arrotino della Val Resia e i Mascarârs di Tarcint – I Mascherai di Tarcento, che fra sabato 2 e domenica 3 dicembre proporranno rispettivamente, sotto la loggia del Lionello, una dimostrazione con vecchi attrezzi e lavori di affilatura per i cittadini e la realizzazione di un tipico mascherone di Carnevale Tarcentino; prevista pure un’esposizione di maschere.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!