Tavagnacco, comune A++

19 Novembre 2013

TAVAGNACCO. Dopo aver ricevuto i premi “Energia Sostenibile nelle Città – 2010” e “Global Power 100% Energia Verde – 2013” il Comune di Tavagnacco è stato certificato Comune con profilo energetico di classe A++. Il Comune di Tavagnacco raggiunge l’eccellenza nelle buone pratiche per il risparmio energetico e per la sostenibilità ambientale. Sono gli indicatori redatti dall’APE – l’Agenzia per l’Energia del Friuli Venezia Giulia a dirlo. Grazie al suo potenziale energetico, stimato al 75%, il Comune di Tavagnacco è stato premiato mercoledì scorso a villa Moretti a Tarcento al Galà dell’energia – evento organizzato da Provincia di Udine e dall’APE – con un attestato che lo certifica comune virtuoso con il profilo energetico migliore in Regione.

IMGP6036-tavagnacco“È un dato molto lusinghiero, risultato di politiche accorte e lungimiranti – così Lorenzo Beltrame, assessore alle politiche energetiche -. Siamo partiti con i progetti di Agenda21 ed ora siamo impegnati con il progetto Patto dei Sindaci. Questo, come i precedenti riconoscimenti, sono il frutto delle tante iniziative che l’Amministrazione comunale attua da sé, come ente pubblico, e di quelle che sta realizzando con il coinvolgendo diretto dei cittadini e delle imprese del territorio”.

E le iniziative messe in campo a Tavagnacco sono davvero numerose. C’è il buon esempio dato in primis dalla stessa Amministrazione, come l’obbligo per gli uffici comunali degli acquisti verdi (GPP – Green Public Procurement); il monitoraggio dei consumi di calore, elettricità e acqua negli immobili di proprietà del Comune; l’installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici pubblici; l’acquisto di vetture elettriche; l’installazione di regolatori di flusso sulla rete dell’illuminazione pubblica; l’attenzione alla formazione continua dei dipendenti comunali in materia di energia, clima e ambiente; la costituzione di una Energy Team in grado in maniera altamente qualificata di attuare i progetti di efficienza energetica.

E ci sono i processi virtuosi, attivati sempre dall’Amministrazione, ma in cui la parte del leone viene fatta dalle famiglie, dai cittadini e dalle imprese. Il Comune di Tavagnacco, ha promosso anche l’attivazione di gruppi d’acquisto per il fotovoltaico; la rimozione dell’eternit e di acquisto di energia verde. Queste ed altre buone pratiche del Comune di Tavagnacco sono state illustrate alla rappresentanza di una sessantina di Comuni del Fvg, presente al Galà dell’energia di Tarcento. Il Galà aveva difatti anche lo scopo di favore il confronto e il dialogo tra le diverse amministrazioni comunali, di mettere in contatto tra loro esperienze virtuose e a stimolare l’adozione delle buone prassi anche da parte delle Amministrazioni comunali che ancora non lo hanno fatto.

Oltre al Comune di Tavagnacco hanno presentato le loro pratiche migliori nel campo del risparmio energetico anche: il Comune di Martignacco e l’Associazione Intercomunale della Conca Tolmezzina, in provincia di Udine, i Comuni di Caneva e Spilimbergo in provincia di Pordenone e il Comune di Doberdò del Lago in provincia di Gorizia. Sviluppo e pianificazione, edifici ed impianti comunali, energia elettrica e calore, acqua e rifiuti, mobilità, comunicazione e cooperazione, sono gli ambiti presi in considerazione per la definizione del profilo energetico di cui, come detto, Tavagnacco è stato certificato.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!