“Tagliamento a rischio e una autostrada che fa discutere”

25 Aprile 2021

TRIESTE. Sinistra Italiana Fvg si schiera ancora una volta a difesa del Tagliamento contro il progetto di autostrada Cimpello – Sequals – Gemona. Condanna la proposta della Giunta presentata in IV Commissione del Consiglio Regionale contro il Tagliamento e l’ambiente in Friuli – Venezia Giulia: una novità inserita all’ultimo minuto, alla chetichella, e non prevista nella bozza precedente del Pnrr, che prevede sia le cosiddette casse d’espansione a Pinzano, sia la realizzazione dell’autostrada Cimpello – Sequals – Gemona, opere per le quali le comunità locali si sono già espresse con contrarietà. Il Tagliamento, fiume unico in Europa, è in pericolo e con lui tutto l’ecosistema dell’area.

“L’unica rivoluzione verde in regione – dichiara il Segretario Regionale Sebastiano Badin – è quella verde Lega. Si tratta di due opere dannose per l’ambiente, e per l’ecosistema unico del Tagliamento, contro le comunità locali. Il piccolo golpe pro cementificatori di Fedriga rischia di potersi realizzare grazie all’alone di mistero del Pnrr targato Draghi: a pochi giorni dalla sottomissione nessuno lo ha letto, nemmeno il Parlamento, temiamo ci possano essere tante sorprese negative come questa”.

Per Serena Pellegrino, referente nazionale di Sinistra Italiana per il Paesaggio: “E’ assurdo che il Pnrr da strumento di transizione ecologica diventi strumento di profitto ai danni dell’ambiente e del paesaggio”. Sinistra Italiana Fvg si impegna a denunciare il tentativo di compiacere la lobby dei cementificatori da parte della giunta regionale”.

Condividi questo articolo!