Sulle ciclovie carniche arrivano le aree di sosta

31 Luglio 2018

TOLMEZZO. Dopo l’installazione di 278 pannelli segnaletici sugli itinerari ciclabili realizzati negli ultimi anni in Carnia e la volontà di completare i tratti di pista mancanti come la Tolmezzo-Amaro-Carnia, l’UTI della Carnia investe ancora una volta sulla mobilità lenta, installando aree di sosta in alcune delle ciclovie carniche. Un intervento ricompreso nel programma straordinario per il completamento della viabilità ciclabile esistente che ammonta a 25.583 euro.

Di recente, lungo i tratti di pista di nuova realizzazione, sono stati installati gazebo in legno, coperti da un telo in pvc, al di sotto del quale trovano spazio panchine e tavoli dedicati ai ciclisti, che possono prendersi una pausa in pieno relax e comfort. Nell’area non mancano anche i portabiciclette, i portarifiuti e una bacheca dove a breve saranno posizionati pannelli che permetteranno ai frequentatori di trovare informazioni sul territorio o sui possibili itinerari da percorrere su due ruote.

Le aree di sosta sono state installate nei seguenti punti delle ciclabili delle Carnia: presso località Ombladina nel Comune di Ovaro, nelle vicinanze del campo sportivo del Comune di Villa Santina, nel parcheggio antistante la galleria di Caneva di Tolmezzo, sul bivio per la strada che conduce a Pioverno per la tratta ciclabile che interessa il Comune di Cavazzo Carnico, in località Peschiera nel Comune di Sutrio e presso il parco delle Terme nel Comune di Arta Terme.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!