Successo per l’evento dedicato ai vini rossi autoctoni

30 Novembre 2017

CIVIDALE DEL FRIULI – Si è chiuso a Castello Canussio di Cividale del Friuli “Vine&Wine Rossi Nativi” con un successo di partecipazione di professionisti internazionali di altissimo livello. L’appuntamento, ideato da ERSA e realizzato dal Consorzio delle DOC-FVG in collaborazione con il Progetto Vino di Collisioni Festival, è stato dedicato ai vini rossi autoctoni della Regione Friuli Venezia Giulia.

Decine di esperti internazionali, sommelier, giornalisti e importatori provenienti USA, Canada, Cina, Svezia, Austria, Paesi Bassi, Francia, Russia e non solo, hanno avuto la possibilità per un intero week end di confrontarsi, con i produttori e tra loro, in merito ai vini autoctoni protagonisti dell’evento: il Refosco dal peduncolo rosso e il Refosco di Faedis, il Terrano e il Tazzelenghe, il Pignolo, lo Schioppettino e Schioppettino di Prepotto.

I seminari, moderati dallo scrittore e Direttore Creativo del Progetto Vino di Collisioni, Ian D’Agata, hanno affrontato temi quali le tecniche di produzione dei vini, le modalità di comunicazione, l’export, il marketing, ma anche e, soprattutto, hanno favorito un incontro diretto fra i produttori ed i vini selezionati e gli esperti internazionali, con la possibilità da un lato di spiegare al meglio il proprio lavoro ed il legame con il proprio territorio e dall’altro di porre direttamente domande, evidenziare qualità, criticità e possibilità nei diversi mercati esteri.

Condividi questo articolo!