Studentessa uscita dall’Iti moda vince primo premio come stilista

25 Novembre 2018

FIRENZE – Primo premio al prestigioso concorso Giulia Carla Cecchi di Firenze alla stilista emergente Francesca Vitale, ex studentessa dell’Iti Moda. Nella suggestiva cornice di Palagio di Parte Guelfa, Vitale ha proposto un abito originalissimo confezionato nei locali della scuola, grazie alla disponibilità di attrezzature all’avanguardia di cui l’ex allieva non disponeva. “La formazione che offriamo ai nostri ragazzi – ha spiegato Daniela Manarini, coordinatrice del Dipartimento Moda dell’istituto di via Molinari – non si esaurisce con il quinto anno, siamo di supporto anche per chi ha qualsiasi necessità, come lo è stato per Francesca quando ha chiesto di usufruire dei laboratori della scuola. In questo modo la ragazza ha potuto dimostrare il proprio talento sbaragliando giovani stilisti italiani e stranieri, non dimentichiamo, difatti, che il secondo posto è andato a Lin Wen Tan della Malesia e il terzo a Federica Modena”.

Applausi per il sorprendente abito dell’ex allieva dell’Iti Moda che ha ricevuto una pioggia di consensi sia da parte della giuria popolare che dalla giuria esperti, presieduta da Paola Cecchi e composta da Caterina Chiarelli della Galleria del Costume di Palazzo Pitti, Teresa Pasqui, docente di Storia del costume, Thes Tzivelis, presidente della sezione moda della Confindustria toscana, Tiziana Trillo di Federmoda CNA e la giornalista Loredana Ficicchia. Tredici i finalisti provenienti da Napoli, Rieti, Cosenza, Catania, Conegliano, Singapore e Malesia. Durante la kermesse condotta dal presentatore Stefano Baragli, è andate in scena un momento di danza altamente coreografico, ad opera di Nicoletta Tinti e Silvia Bertoluzza. Tinti è un’ex ginnasta costretta su una sedia a rotelle che riesce ad esibirsi magistralmente solo con una metà del corpo, come ha fatto davanti a papa Francesco in un incontro con i giovani al Circo Massimo.

L’abito vincitore del concorso che ha premiato Vitale con la somma di mille euro, è composto da un corpetto arricciato che arriva sotto il seno, con monospalla da cui parte una veste con pieghe a raggiera, sotto troviamo un tulle elasticizzato color carne che unisce una gonna a ruota a vita alta con ampio e provocante spacco su un lato, al di sotto un pantalone corto in raso di seta, proposto sotto la gonna, creando così due abiti diversi per il giorno e la notte. Le fibre ottiche illuminano il corpetto, formando un piccolo scollo a v, il retro dell’abito sembra una stella cometa.  Sensualità, eleganza, perfezione il tutto è partito da un’idea progettuale per giungere alla realizzazione luminescente con giochi di luci e colori, fino alla sfilata con un tocco unico, tanto da meritare il primo posto assoluto.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!