Studentessa dello Stringher riceve un premio in Quirinale

14 Marzo 2014

UDINE. Debora Masini, studentessa della 1^ B del settore turistico dell’Istituto Stringher di Udine, ha vinto il primo premio per la categoria Scuola secondaria di II grado, sezione artistico – espressiva, della settima edizione del Concorso Nazionale “Donne per le donne”. Il concorso è promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sotto l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica; l’edizione di quest’anno è stata intitolata “Diciamo basta!”, un invito a prevenire e contrastare ogni forma di violenza e discriminazione nei confronti delle donne. La studentessa dello Stringher ha partecipato con un video musicale dal titolo “Ti dico Basta!”, selezionato prima a livello regionale dall’Ufficio Scolastico del Friuli Venezia Giulia, e in seguito da una Commissione composta da rappresentanti del Ministero, degli organi istituzionali e del mondo della scuola e del giornalismo.

P1000383Debora, accompagnata da una delegazione dell’Istituto composta dal Dirigente Scolastico Anna Maria Zilli e dalle professoresse Barbara Sabbadini e Monica Secco, ha ricevuto la targa direttamente dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e dal Segretario Generale della Presidenza della Repubblica Donato Marra nella prestigiosa “Sala degli Specchi” del Quirinale. Alla premiazione erano presenti rappresentanze di studenti, dirigenti e docenti provenienti da scuole di tutto il territorio nazionale. Dopo la premiazione, la delegazione dello Stringher è stata invitata ad assistere alle celebrazioni per la Giornata Internazionale della Donna, che si sono tenute sempre al Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e di rappresentanti del Parlamento, della politica, della cultura e dello spettacolo.

Durante la cerimonia, condotta dalla giornalista Maria Concetta Mattei, il Capo dello Stato ha consegnato le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana a sette donne che si sono distinte per il loro impegno nella difesa dei diritti negati al mondo femminile. Un particolare ringraziamento agli studenti e alle scuole partecipanti è stato rivolto nei loro discorsi sia dal presidente Napolitano, sia dal Ministro dell’Istruzione, mentre sul grande schermo alle loro spalle scorrevano le immagini del video di Debora e degli altri studenti premiati. Le foto degli elaborati e le motivazioni dei premi assegnati sono state raccolte in un opuscolo distribuito a tutto il pubblico presente in sala.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!