Stand-Up vs Start-Up, un piano per reagire alla crisi

16 Maggio 2015

UDINE – In un’epoca di crisi e grandi cambiamenti, in un mercato che si fa sempre
più globale, si vedono anche interessanti e importanti opportunità. Per sostenere le aziende italiane nel cogliere nuove occasioni di business e valore a livello internazionale, assieme ad un gruppo di professionisti il commercialista Carlo Asquini ha dato vita ad una nuova avventura
imprenditoriale, “piano-A”.

Il primo evento organizzato da “piano-A”, è organizzato per sabato 16 maggio allo showroom Moroso a Udine, con inizio alle 15.30.

Di seguito la struttura dell’evento e i relatori attualmente confermati:

– Roberto Moroso* (CEO Moroso) – benvenuto agli ospiti e breve
introduzione su Moroso (15-20 minuti)

– Fabio Pornaro (fondatore di Piano-A) – introduzione al tema del
dibattito: Stand up vs Start up, una sfida generazionale (15-20 min)

– Dibattito – (100 minuti circa)

  • Tommaso Cerno (giornalista del gruppo L’Espresso e Direttore del
    Messaggero Veneto) – moderatore
  • Daria Illy (manager Illycaffè) – Illy, da azienda familiare ad
    azienda manageriale
  • Raffaella Gregoris (fondatrice di Bakel) – La passione come driver
    della start up, il coinvolgimento di nuove professionalità per il futuro
    dell’azienda
  • Andrea Girolami (proprietario di Lamami) – Ripensare un prodotto
    espressione di un territorio per una nuova proposta contemporanea
  • Roberto Martinelli (direttore marketing di Santoni) – Il valore della
    trasmissione della conoscenza alle nuove generazioni di artigiani
  • Dayana Mejias Roman (fondatrice di piano-A) – Nuove professionalità e
    nuove responsabilità per la generazione X
  • Maurizio Masetti (presidente e amministratore delegato di Alcedo
    Sgr) – Cosa cercano i fondi per investire nelle Stand-up
Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!