Sport e inclusione Dibattito e concerto a Martignacco

4 Dicembre 2021

MARTIGNACCO. “Sport e inclusione” sarà il filo conduttore della giornata a scopo benefico organizzata il 5 dicembre in occasione della 23^ edizione della Staffetta 24×1 ora Telethon Udine 2021, organizzata dall’Associazione Io ci vado insieme a Willeasy- Start up Innovativa a Vocazione Sociale e patrocinata dal Comune di Martignacco.

La mattinata sarà dedicata alla corsa benefica, prevista in modalità presenziale (dalle 9 alle 14) e in remoto, dove saranno messe a disposizione alcune “biciclette inclusive”. I partecipanti potranno effettuare la propria ora di corsa o camminata a Martignacco, partendo dall’Auditorium Impero, situato in Via Delser 23, punto di partenza e arrivo del tragitto. Il percorso sarà accessibile anche a persone che si muovono in carrozzina e prevede un punto di ristoro e un locale caldo. La partecipazione in remoto è prevista dal 26 novembre al 5 dicembre, registrando il proprio percorso tramite una applicazione e inviandolo successivamente all’Associazione Io ci vado.

Officina del suono

Dalle 16 alle 18 l’Auditorium Impero di Martignacco sarà la sede del dibattito su sport, accessibilità, inclusione e disabilità. Sul palco saranno presenti William Del Negro (Presidente e fondatore di Willeasy Start up Innovativa a Vocazione Sociale e Associazione Io ci vado), Annalisa Noacco (Socia fondatrice dell’Associazione Io ci vado e divulgatrice della cultura dell’accessibilità) insieme a Claudio Palmulli. L’atleta agonistico con disabilità, mental coach e scrittore, all’interno del dibattito parlerà anche della propria esperienza narrata nel libro “Il vento sulle braccia”. Il dibattito sarà intervallato da alcuni intermezzi musicali di “Officina del Suono”, L’associazione e Rock-Cover Band udinese guidata da Andrea Taurino concluderà la giornata benefica con un concerto, proponendo le proprie migliori cover.

William Del Negro spiega: “Lo sport è un grande strumento di inclusione nella società e questa è un’ottima occasione per parlarne. Poter svolgere la corsa in un percorso accessibile anche a chi corre in carrozzina, mettendo a disposizione delle “biciclette inclusive”, vuole essere un segnale forte per dimostrare quanto sia importante rendere inclusivi lo sport e le manifestazioni sportive. I proventi della giornata saranno destinati in parte alla Fondazione Telethon, che li utilizzerà per la ricerca sulle malattie genetiche rare, e in parte all’Associazione Io ci vado, che supporterà il progetto Willeasy nella mappatura massiva di luoghi sul territorio nazionale”.

Io ci vado è un’associazione culturale senza scopo di lucro fondata nel 2017 da William Del Negro, Annalisa Noacco ed Ellen Nigris a Martignacco. I suoi obiettivi principali sono promuovere la cultura dell’accessibilità, intesa a 360 gradi, e dell’inclusione sociale così come portare in primo piano la questione dell’importanza delle informazioni di accessibilità sul web dei luoghi, spesso inaccurate o inesistenti, per facilitare e rendere più serena la vita delle persone, supportando il progetto di Willeasy.
L’associazione opera in Friuli Venezia Giulia attraverso: la realizzazione di attività e progetti di sensibilizzazione in diversi ambiti (scuole, università, conferenze, convegni, rapporto con le pubbliche amministrazioni, eventi, etc.); il supporto ad aziende private, organizzatori di eventi e manifestazioni e pubbliche amministrazioni per il miglioramento in un‘ottica inclusiva dell’accessibilità di luoghi, eventi o strutture così come nella mappatura dell’accessibilità dei luoghi (pubblici e privati) insieme a Willeasy.

Willeasy è una start up innovativa a vocazione sociale che sta sviluppando il primo ecosistema digitale dedicato all’accessibilità in Italia. La sua piattaforma permette alle persone con esigenze specifiche (famiglie con bambini piccoli, donne in gravidanza, persone che hanno allergie o intolleranze alimentari, disabilità, età avanzata, persone che viaggiano con il proprio animale domestico, etc.), che in Italia sono 20 milioni, di trovare gli eventi e le strutture attrezzate per le loro necessità (ristoranti, hotel e musei, per esempio). Da poco entrata a far parte di LifeGate Way, la start up ha vinto nel settembre scorso un premio speciale alla finale di “Welfare che Impresa!” ed è stata selezionata al Web Summit 2021 di Lisbona come Impact Start up.

Per aderire alla corsa: https://www.iocivado.org/iocivado-a-telethon/
Per iscriversi all’incontro (dibattito e concerto): https://www.eventbrite.it/e/biglietti-sport-e-inclusione-giornata-benefica-215295262927
Programma: https://www.iocivado.org/iocivado-a-telethon-2021-con-willeasy/
Per maggiori informazioni, si può visitare il sito www.iocivado.org oppure scrivere a info@iocivado.org. Contatti telefonici (telefono e WhatsApp): 0432 1690071.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!