Sostegno psicologico gratuito per soci e dipendenti Itaca

7 Aprile 2020

PORDENONE. Fornire sostegno psico-sociale attraverso una risposta qualificata e professionale al bisogno di confronto per dubbi, ansia, depressione, irritabilità, consigli legati alla gestione familiare. Contenere le manifestazioni di dipendenza che possono emergere nei momenti di maggiore difficoltà come l’abuso di sostanze e alcol. Sono i principali obiettivi dello “Sportello di ascolto” telefonico gratuito attivato dalla Cooperativa sociale Itaca per offrire ai propri lavoratori (soci e dipendenti) e ai loro familiari un supporto psicologico e rispondere alle difficoltà e alle problematiche che l’emergenza Covid-19 sta comportando in queste settimane.

EMERGENZA COVID-19
L’applicazione di azioni di contenimento e distanziamento sociale attraverso i recenti Dpcm, resesi necessarie per fronteggiare l’emergenza sanitaria, da una parte ha costretto numerosi lavoratori a sospendere le proprie attività, come è accaduto in diversi servizi gestiti da Itaca, dall’altra sta obbligando tutti i cittadini a rispettare norme di isolamento sociale alle quali non eravamo abituati. Ciò può determinare un comprensibile stato di incertezza con inevitabili effetti anche a livello psicologico, come la comparsa di ansie, paure, dubbi, rabbia, fino all’insorgenza di sintomi da stress post traumatico. Dal punto di vista strettamente lavorativo, gli operatori di Itaca impiegati nei servizi essenziali si trovano a fronteggiare una situazione nuova e incerta, che pone numerosi dubbi rispetto alla propria salute e a quella dei propri cari, costringe ad una maggiore ed estrema attenzione nei contatti umani e si accompagna al timore che i dispositivi di sicurezza, necessari in queste fasi, possano esaurirsi.

DESTINATARI DELLO SPORTELLO
Partendo da queste premesse, la Cooperativa Itaca ha deciso di attivare uno “Sportello di ascolto” telefonico che, per tutto il mese di aprile, è rivolto gratuitamente a tutti i lavoratori di Itaca (soci e dipendenti) che ne faranno richiesta, e a tutti i loro familiari.

IL NUMERO: 0434 504008
Per contattare lo sportello è sufficiente chiamare lo 0434 504008, risponderanno due professionisti che analizzeranno la richiesta di sostegno e, in base alle necessità emerse, saranno in grado di indirizzare la persona al professionista che presenta le competenze più attinenti. Il centralino è attivo il lunedì, martedì e venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e il mercoledì e giovedì dalle 14,30 alle 17,30. Il servizio è, comunque, attivo sulle 24 ore: in caso di chiamata al di fuori degli orari indicati, sarà possibile lasciare un messaggio alla segreteria telefonica, che sarà poi trasferito via e-mail ai professionisti che effettuano il filtro iniziale. Dopo il primo contatto, l’intervento successivo di vero e proprio sostegno psicologico verrà svolto tramite telefono e/o videochiamata con il professionista. Il servizio potrà essere utilizzato anche per effettuare incontri di sostegno rivolti a specifici gruppi di lavoro, tramite l’utilizzo di piattaforme di videoconferenza.

MUTUALITÀ INTERNA
Lo sportello è composto da un team di 16 professionisti, che mettono a disposizione le proprie competenze e conoscenze per offrire una risposta qualificata alle richieste dei fruitori. Tutti i professionisti sono anche lavoratori della Cooperativa Itaca operanti in aree e servizi diversificati, che hanno scelto di donare gratuitamente il loro tempo per offrire un servizio di mutualità interna ai colleghi ed ai loro familiari in difficoltà.

ANALISI E SOSTENIBILITÀ DEL PROGETTO
In questa prima fase, i professionisti offriranno gratuitamente le proprie competenze e i propri interventi, per il periodo di almeno un mese, vale a dire per tutto aprile. Nel frattempo, la Cooperativa Itaca si è già attivata per valutare strategie di finanziamento che consentano la sostenibilità futura del progetto.
Il primo mese di sportello permetterà, altresì, di comprendere il numero di richieste ed il reale impegno necessari per le settimane successive. Ai fini della prosecuzione del servizio, dopo il primo mese di attività, verranno attentamente valutati e monitorati i risultati in base alle istanze pervenute, in modo tale da poter analizzare se nel lungo termine, anche a conclusione dell’emergenza Covid-19, si possa prevedere il mantenimento del servizio di sostegno psicologico, eventualmente ampliabile anche al sostegno psicoterapeutico.

Segui Itaca su https://www.facebook.com/cooperativaitaca

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!