Solidarietà al prof. Bassetti

11 Agosto 2018

ROMA. La Società Italiana di Terapia Antinfettiva (SITA) esprime la propria solidarietà al vice-presidente, Matteo Bassetti, Direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’Università di Udine, bersagliato nei giorni scorsi da una serie di frasi ingiuriose da parte dei No-Vax, dopo essersi schierato contro il rinvio dell’obbligo delle vaccinazioni per l’iscrizione dei bambini a scuola. Le frasi erano contenute in un foglio affisso sulle vetrate della Clinica di Malattie Infettive, presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Santa Maria della Misericordia, poi rimosso.

“La SITA – dichiara a nome della Società il Presidente Claudio Viscoli, Direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova – esprime al proprio vice-presidente, professor Matteo Bassetti, la propria completa e incondizionata solidarietà in relazione alle frasi ingiuriose a lui indirizzate per le sue posizioni in tema di vaccinazioni. La SITA coglie anche l’occasione per sottolineare che le vaccinazioni sono un argomento scientifico e non politico o di opinione. Le vaccinazioni rappresentano uno dei più importanti fattori che hanno contribuito al prolungamento delle nostre aspettative di vita e sono una grande conquista delle Scienze Mediche”.

“L’obbligatorietà dei vaccini – conclude la dichiarazione – è una misura di protezione per tutti e non può essere procrastinata, vista la diminuzione delle coperture vaccinali contro alcuni micro-organismi, come per esempio il virus del morbillo. Non vogliamo vedere adulti, adolescenti e bambini morire per malattie potenzialmente prevenibili con una semplice e sicura vaccinazione. Le vaccinazioni sono anche uno dei mezzi più efficaci per ridurre l’uso di antibiotici e, quindi, prevenire e combattere lo sviluppo di resistenze”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!