Sicam: vetrina per oltre 600 aziende legate al mobile

14 Ottobre 2019

PORDENONE. Da martedì 15 a venerdì 18 ottobre il Quartiere Fieristico di Pordenone è sede dell’undicesima edizione di Sicam, il Salone Internazionale dei Componenti, Accessori e Semilavorati per l’industria del mobile: oltre seicento aziende, provenienti da 33 Paesi, presentano in fiera le loro novità in fatto di design, tecnologie, materiali e soluzioni.

Il Salone è un evento che mette sempre in moto a Pordenone una serie di servizi per l’accoglienza e l’ospitalità che costituiscono una macchina complessa ed efficiente: e anche quest’anno sarà così. L’esposizione occupa tutto il Quartiere Fieristico nel quale viene installato il padiglione supplementare 10, che fu la novità della scorsa edizione. Si tratta di una struttura imponente costruita dalla tedesca Losberger, tra i leader mondiali nella costruzione di questi padiglioni, che offre una superficie lorda di 3.500 metri quadrati con pareti perimetrali di 6,40 m di altezza.

In esposizione a Sicam 2019 il 73% delle aziende presenti è costituito da quelle italiane e il 27% dalle estere: occupano complessivamente 16.505 mq. netti di stand, di cui 12.560 per le aziende italiane (il 76% circa) e 3.935 per le aziende estere (il restante 24%), in dieci padiglioni. Circa cinquanta sono le aziende tedesche, storicamente il Paese straniero sempre più presente a Sicam, mentre una ventina provengono dalla Spagna ed altrettante dalla Turchia; seguono poi Austria, Grecia e Belgio. Sono attesi in visita a Sicam professionisti e buyers in rappresentanza di oltre ottomila aziende di tutto il mondo: nell’edizione dello scorso anno ne arrivarono da ben 104 differenti Paesi dei cinque continenti. Valori che confermano oggi Sicam nel suo posizionamento d’eccellenza in ambito internazionale, consolidato già da anni, quale punto d’incontro ai massimi livelli della produzione di componentistica ed accessoristica.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!