Si sistemano i marciapiedi della frazione di Saciletto

30 Aprile 2020

RUDA. Il Comune di Ruda ha dato definitivamente il via al secondo lotto di lavori di riqualificazione dei marciapiedi del borgo rurale di Saciletto. Un lavoro del valore di 300.000 euro, di cui 210.000 finanziati dalla Regione (a valere sulla legge regionale 2/2000 “Centri minori, borghi rurali e piazze) e la restante parte, 90.000 euro, a carico del Comune. Dopo la conclusione dei lavori sul primo lotto, del valore di 187.500 euro, si prevede di terminare questa seconda parte entro il mese di ottobre 2020. Il cantiere è partito lo scorso 23 aprile con tutte le procedure e i protocolli richiesti dall’emergenza covid-19.

“Un’opera necessaria che vede, con il suo secondo lotto, concludersi. Un intervento importante per riqualificare e abbellire la frazione di Saciletto, rendendo le strade maggiormente fruibili da parte dei pedoni. Come Comune abbiamo avviato in questi anni un inteso lavoro di sistemazione di strade e marciapiedi comunali, rivolto ad incrementare il livello di sicurezza e di accessibilità anche per disabili e carrozzine”, commenta il Sindaco di Ruda Franco Lenarduzzi.

L’intervento di riqualificazione prevede di sistemare i marciapiedi sui tratti di strada dal Castello a via dei sospiri, da via Del porticato fino a via La Spessa. Inoltre è prevista una pulizia dei marciapiedi di via La spessa dove sarà anche migliorata l’illuminazione pubblica e rifatta parte del manto stradale ormai visivamente deteriorato.

Dei lavori per questo secondo lotto si occuperà la ditta Costruzioni Ferracin Srl di San Donà di Piave. Il progettista dell’opera è Marcello de Marchi, il direttore lavori l’arch. Andrea Regolin (interno al Comune), il coordinatore della sicurezza l’ing. Marco Portelli e il Rup la geom. Paola Peressini (interna al Comune).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!