Si parla di Internet veloce

25 Aprile 2012

Si parlerà di Internet veloce e super veloce nel corso della conferenza stampa prevista per giovedì 26 aprile, alle ore 10.15, nella sala giunta del Comune di Tavagnacco. Il Distretto delle Tecnologie Digitali del FVG realizza in Regione la prima area vasta infrastrutturata in fibra ottica. Internet veloce e super veloce, con una capacità di trasmissione dati bilanciata fino a 100 Mbps, corre in Friuli per le imprese insediate nel Distretto delle Tecnologie Digitali (Ditedi) grazie al completamento della rete di telecomunicazione in fibra ottica ad alta velocità e capacità realizzata dal Ditedi e la cui estensione complessiva raggiunge i 20 chilometri. È stata difatti da poco portata la fibra ottica nella Zona Industriale Udinese (ZIU) collegando al nodo di rete sito nel Comune di Tavagnacco il secondo nodo di rete allocato a Udine sud presso il Parco Scientifico e Tecnologico di via Linussio. Mentre per quanto riguarda l’area nord del Distretto, entro 2 mesi con un tracciato di 1 km il Comune di Tavagnacco realizzerà un collegamento della rete TLC di proprietà con il territorio del Comune di Reana. A seguire il Ditedi espleterà la procedura di gara ad evidenza pubblica per l’individuazione del gestore della rete di telecomunicazioni. A carico del futuro gestore ci saranno le seguenti attività: la gestione della Rete, la manutenzione delle 4/24 fibre ottiche della Rete (che restano di proprietà del Ditedi), l’erogazione, attraverso la Rete, della connettività a banda larga, la fornitura di ulteriori servizi di connettività a banda larga per l’intera durata della concessione prevista in 15 anni.

All’incontro interverranno: Mario Pezzetta Presidente Ditedi; Furio Honsell Sindaco di Udine; Edi Colaoni Sindaco di Reana del Rojale; Simone Puksic Project manager Ditedi; Carlo Tasso Università di Udine – CTS Ditedi; Ivano Sebastianutti & Alessandro Spinelli Unità di progetto BL del Ditedi.

Il Distretto delle Tecnologie Digitali del Friuli Venezia Giulia nasce ufficialmente nel febbraio 2009 con la volontà di valorizzare alcune componenti distintive del territorio tra le quali la numerosità e la rilevanza delle imprese operanti del settore ICT. Il suo obiettivo è sostenere lo sviluppo economico con ricadute su tutte imprese, promuovendo un sistema integrato di relazioni e conoscenza che superi il limite geografico territoriale. Il distretto opera principalmente su tre macro-ambiti di intervento: erogazione di servizi; sostegno alla competitività delle imprese ICT e non; realizzazione di infrastrutture.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!