Shaurli: si rispetti la sentenza Ascoltare studenti e famiglie

16 Gennaio 2021

TRIESTE. “Ora le solite polemiche di Fedriga non servono a nulla. Certo rimane la preoccupazione per i drammatici dati Covid di questa Regione, ma non si perda tempo, si rispetti la sentenza del Tar e si lavori subito perché a rimetterci non siano studenti e famiglie. La Lega ha messo la nostra regione fra le condizioni peggiori d’Italia dal punto di vista sanitario e in ritardo gravissimo sui trasporti: non ha saputo usare l’autonomia e se la prende col Governo. Quando andava bene chiedevano libertà di decidere e aprire piscine e discoteche, adesso che siamo messi male dev’essere il Governo a chiudere le scuole e a decidere per loro? Il presidente Fedriga faccia pace con se stesso, dismetta le polemiche e risponda all’appello delle famiglie che chiedono ascolto e confronto”.

Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, dopo che il presidente Massimiliano Fedriga ha annunciato una nuova ordinanza che superi la decisione del Tar Fvg, che ieri ha accolto il ricorso contro l’ordinanza regionale che disponeva la chiusura delle scuole superiori fino al 31 gennaio. Precisando che “a fronte della stessa sentenza altre Regioni hanno scelto di adottare misure per aprire anziché andare allo scontro”, il segretario dem ricorda che “gli Istituti in regione, spesso da soli, hanno fatto un gran lavoro organizzativo, per garantire la sicurezza a scuola degli allievi e del personale. La Regione, che ha ampio margine di manovra, sia rispetto all’organizzazione del trasporto pubblico locale che di altri servizi di supporto alle scuole, faccia finalmente il lavoro che non ha fatto per la dare la sicurezza dovuta ai nostri studenti”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!