Scuola-lavoro: accordo tra Percoto e Confcooperative

1 Aprile 2019

UDINE. Mondo della scuola e mondo dell’impresa sempre più vicini anche nella nostra regione: Confcooperative Fvg e Liceo “C. Percoto” di Udine, a questo proposito, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa per lo sviluppo di percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento. Il protocollo è stato sottoscritto con il supporto di Anpal Servizi (Agenzia Nazionale per le Politiche attive del Lavoro). Il Percoto, infatti, è tra gli Istituti che hanno aderito alla rete di tutor per l’alternanza scuola-lavoro, fra i cui compiti vi è quello di supportare le scuole nella gestione del rapporto con il mondo dell’impresa.

«Questo accordo è particolarmente significativo in quanto faciliterà la realizzazione di percorsi formativi e di orientamento, sulla base di un’effettiva co-progettazione sia sul piano delle competenze trasversali e tecnico-professionali da acquisire, sia su quello della valutazione dei risultati raggiunti. È attraverso collaborazioni come queste che i luoghi di lavoro possono diventare contesti di apprendimento e fornire agli allievi strumenti efficaci per conoscere sé stessi e il mondo economico e sociale», spiega la dirigente del Percoto, Gabriella Zanocco.

«Si tratta di un’importante iniziativa che consente di fare rete e mettere a sistema le competenze di soggetti istituzionali diversi, ciascuno per il bagaglio di conoscenze che può portare. Per il mondo cooperativo, il rapporto con le scuole è da anni fecondo e ricco di progettualità di grandissimo interesse; è per noi sempre motivo di soddisfazione poter diffondere i valori del lavoro, dell’impegno e della cooperazione tra i più giovani», commenta Giuseppe Graffi Brunoro, presidente regionale di Confcooperative.

L’organizzazione cooperativa punta a promuovere “percorsi di qualità” che prevedono l’elaborazione di un progetto formativo concordato fra la scuola, lo studente e l’impresa (cooperativa) ospitante, nel quale vengono definite le attività pratiche da svolgere durante l’ospitalità, le competenze tecniche e trasversali da acquisire e gli strumenti di valutazione degli apprendimenti da condividere con i tutor aziendali. Tra le altre iniziative, anche le “imprese simulate” e incontri con gli imprenditori cooperativi oltre ad attività di orientamento. Sono più di 3.000 gli studenti che, ogni anno, vengono coinvolti da Confcooperative Fvg nelle attività di educazione imprenditoriale e cultura cooperativa.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!