Sciopero della sanità privata Contratto scaduto da 13 anni

15 Settembre 2020

UDINE. “Il vuoto contrattuale dei lavoratori della sanità privata si sta trascinando da un tempo ormai indecente e la mobilitazione è un’iniziativa con cui sono del tutto solidale. Potendo, sarei in strada a Udine accanto a questi lavoratori come ho già fatto nella manifestazione nazionale a Roma”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Debora Serracchiani, a proposito della giornata di mobilitazione e sciopero indetta a Udine per domani 16 settembre dai lavoratori della sanità privata, per il rinnovo del loro contratto, scaduto da 13 anni.

Per la parlamentare “la situazione dei lavoratori della sanità privata non ha paragoni con altri comparto: i sindacati si ritrovano a trattare con una controparte datoriale del tutto sorda a richieste legittime. Neppure il Covid e le risorse che sono arrivate anche sotto forma di convenzioni sono serviti a smuovere i padroni da posizioni irremovibili e inaccettabili”.

Condividi questo articolo!