Sapori triestini a Cortina

19 Marzo 2014

TRIESTE. Ci saranno anche i sapori di Trieste e delle valli istriane a Cortinametraggio, il Festival del “corto” cinematografico in programma a Cortina d’Ampezzo dal 20 al 23 marzo. Li porterà in tavola la Masè, grazie al sodalizio con l’associazione che organizza l’evento nella nota località bellunese.

Durante le 4 giornate della manifestazione l’azienda di San Dorligo della Valle sarà presente nell’area lunch dell’Hotel Ancora con una selezione di prodotti tipici, dal prosciutto cotto “alla triestina” a quello in crosta di pane, che hanno reso il capoluogo giuliano una delle capitali del prosciutto cotto nel mondo, fino al Nero Trieste e alle altre specialità di salumeria cotta che si rifanno alla tradizione mitteleuropea. Le ricette Masè saranno protagoniste anche al Pranzo di Gala offerta dalla Galleria d’Arte Contini nella serata di sabato 22 marzo, alla presenza di autorità e ospiti del mondo del cinema.

“Un’occasione unica, imperdibile, per portare fuori dai confini regionali la nostra tradizione gastronomica a per farla apprezzare a una platea autorevole e internazionale come quella che sarà presente al Festival” commenta il fondatore del marchio Andrea Masè. Cortinametraggio si articola in quattro giornate di incontri e interventi dedicati al mondo del cinema e del cortometraggio, riservate ai giovani artisti, con la partecipazione di molti ospiti di rilievo tra cui registi, attori, produttori e giornalisti.

Fondata alla fine dell’800 la Masè si è affermata sul mercato nazionale e internazionale come brand vicino ai principi di genuinità e artigianalità alimentare. Sua la produzione del tipico prosciutto cotto “alla triestina”, prodotto esclusivo e conosciuto in tutto il mondo, ma anche di altre specialità come il prosciutto in crosta di pane e il “nero Trieste”.  L’azienda ha poi saputo diversificare nel tempo la produzione, aprendola anche ad altre specialità della tradizione triestina e istriana. Oggi produce in un laboratorio di oltre 2 mila metri quadrati a San Dorligo della Valle, con una rete di vendita di oltre 20 negozi in regione alla quale si stanno affiancando altre aperture.

Diverse le iniziative che l’azienda sta portando avanti non solo sul territorio, per sostenere realtà culturali, sportive e istituzionali del Friuli Venezia Giulia, ma anche fuori regione e all’estero, per far conoscere i prodotti della tradizione triestina anche oltre i confini strettamente territoriali.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!