Sabato si saprà chi sarà il castagno italiano dell’anno

18 Novembre 2021

I quattro finalisti

BUTTRIO. Il progetto del Comune di Buttrio “TreeArt”, che ha avuto il suo apice nel festival che si è svolto nell’ultimo week-end di settembre, si conclude adesso ufficialmente con un evento pubblico in programma sabato 20 novembre alle 20 nella settecentesca Villa di Toppo Florio in occasione della Giornata Mondiale dell’Albero. TreeArt è una manifestazione che abbraccia e sostiene l’importanza della tutela e della salvaguardia degli alberi promuovendo e organizzando per l’Italia grazie al partner scientifico Giant Trees foundation Onlus – anche in collaborazione con la Direzione Centrale delle Foreste Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali – il contest “Tree of the Year”, una vera caccia agli alberi più belli, antichi, popolari e più alti d’Italia, il cui vincitore partecipa alla sfida “European Tree of the Year”, concorso internazionale nato per valorizzare la storia di questi alberi, la loro connessione con la popolazione, il territorio e l’ambiente.

Andrea Maroè e Luigi Dell’Oste

Proprio sabato, a conclusione dell’edizione 2021 della manifestazione di Buttrio e in occasione della Giornata Mondiale dell’Albero, verrà data ufficialmente proclamazione del vincitore, quello che è risultato il più votato sul sito della Giant Trees Foundation tra i quattro candidati di questa edizione: il Castagno dei 100 Cavalli in Sicilia, il Castagno di Grisolia in Calabria, il Castagno di Nardo in Abruzzo e il Castagno di Laion in Trentino Alto Adige.

A conclusione della premiazione dell’Albero dell’anno, è in programma una conversazione pubblica tra l’agronomo Andrea Maroè – Direttore Scientifico della Giant Trees Foundation e Responsabile tecnico ‘Alberi Monumentali’ della Regione Fvg – e l’arboricoltore torinese Luigi Delloste dal titolo “Il castagno vecchio del bosco e il giovane platano di città”.L’ingresso alla serata è libero con l’obbligo di green pass.

Condividi questo articolo!