Russi e ucraini insieme per ricordare il partigiano ‘Daniel’

21 Maggio 2022

Il Comandante Daniel

CLAUZETTO. Sarà una cerimonia in nome della pace quella che a Clauzetto, domenica 22 maggio, ricorderà il comandante Danijl Varfolomeevič Avdeev “Daniel” e i partigiani sovietici caduti in Friuli. Alla commemorazione quest’anno prenderanno parte anche cittadini e cittadine di Russia, Moldavia, Armenia, Ucraina, Uzbekistan e Bielorussia, per testimoniare concretamente come la convivenza pacifica dei popoli e delle nazioni è possibile e non soltanto auspicabile.

La celebrazione comincerà alle 15, sul sagrato della chiesa di San Giacomo adiacente alla tomba del comandante “Daniel”. Dopo la deposizione delle corone e il saluto delle autorità e del presidente dell’Anpi di Pordenone Loris Parpinel, prenderà la parola Adriano Bertolini della presidenza provinciale Anpi di Udine che pronuncerà l’orazione ufficiale. L’evento sarà scandito dai canti eseguiti dal Coro Anpi di Pordenone.

Ma chi era il comandante “Daniel”, cui la nostra Repubblica ha voluto rendere tributo conferendogli la Medaglia d’oro al Valor Militare? Ufficiale della cavalleria sovietica fuggito dalla prigionia dei lager nazisti in Germania, nell’autunno del 1944 raggiunse insieme a un gruppo di suoi connazionali le Prealpi Carniche dopo una durissima marcia. In Friuli si aggregò al battaglione garibaldino “Matteotti” e assunse il comando del battaglione “Stalin”, composto da russi e polacchi. Nel novembre 1944 cadde, a soli ventisette anni, in Val d’Arzino.

La commemorazione a Clauzetto è organizzata dai comitati provinciali dell’Anpi di Pordenone e Udine e dalla sezione spilimberghese “Virginia Tonelli” con il patrocinio dei comuni di Vito d’Asio, Pinzano al Tagliamento e Castelnovo del Friuli.

Condividi questo articolo!