Rive (Rassegna internazionale viticoltura ed enologia) a Pn

25 Novembre 2018

PORDENONE. La seconda edizione di Rive, rassegna internazionale di viticoltura ed enologia presentata alla stampa nella splendida cornice delle Cantine San Simone di Porcia dove la famiglia Brisotto produce vino dal 1915, si terrà da martedì 27 a giovedì 29 novembre alla Fiera di Pordenone e quindi nel cuore di una delle aree ad altissima densità di aziende vitivinicole, a cavallo delle regioni italiane con più alta produttività di vino: Friuli Venezia Giulia e Veneto. Nel 2018 con i suoi 2.048.000 di ettolitri il Friuli Venezia Giulia detiene il 4% circa della quota nazionale di produzione di vino, il Veneto il 26,6% con 12.100.0000 di ettolitri prodotti. Insieme le due Regioni su cui fa riferimento la Fiera di Pordenone producono oltre un quarto del vino italiano.

Rive 2018 con i sui 160 espositori e gli oltre 220 marchi segna un aumento del 30% nel numero delle aziende presenti nei padiglioni 1, 2, 3, 4 e 5 del quartiere fieristico pordenonese. Molto varia la loro provenienza: soprattutto Nordest ma anche Piemonte, Toscana e con una quota di marchi esteri che ha fatto guadagnare a Rive il titolo di manifestazione internazionale. Due i macro settori di riferimento della manifestazione: le attrezzature e i macchinari per la coltivazione della vite da una parte e prodotti e gli strumenti coinvolti nella produzione del vino dall’altra. Il campo e la cantina si incontrano e si confrontano in fiera, con una prevalenza del primo settore nel numero di stand.

Rive è una manifestazione specializzata con un target ben preciso di visitatori: viticoltori, cantine sociali, consorzi di produzione, enologi, vinificatori e distributori, operatori che a Rive potranno conoscere lo stato dell’arte del settore vitivinicolo, confrontandosi con colleghi e produttori di tecnologie, materiali e servizi per la produzione del vino. Chi opera nel vivaismo viticolo troverà aziende che producono macchinari e materiali per la preparazione e conservazione delle barbatelle. Ampi spazi saranno dedicati ai viticoltori, con strumenti e attrezzature per la coltivazione della vite e la meccanizzazione e un focus sui prodotti per la lotta contro i patogeni. Per la vinificazione saranno in esposizione macchine, attrezzature e prodotti per la trasformazione dell’uva in vino e per l’affinamento. Al centro dell’attenzione l’enologia, con servizi di consulenza e attrezzature per la conservazione e la degustazione e per la fase finale di commercializzazione del vino.

R.I.V.E. non è solo un luogo di incontro tra domanda e offerta, ma anche un’occasione per fare il punto sulle nuove tendenze in tema di cultura della vite, innovazioni tecniche, ricerca & sviluppo: è questo il focus di Enotrend, un programma di appuntamenti tra workshop, convegni e degustazioni ideati e coordinati da un Comitato Scientifico presieduto dal prof. Attilio Scienza, Docente di Biologia e Genetica della Vite all’Università di Milano e organizzato in collaborazione con la Camera di Commercio di Pordenone e Udine e la Fondazione Friuli. Sono 3 le macro-tematiche che saranno al centro della discussione: quale sostenibilità in viticoltura? Le nuove varietà e il territorio: l’enologo chiede e il genetista risponde; Il sistema delle autorizzazioni: le prospettive della viticoltura italiana.

Banche partner di Rive sono: Bit, Bcc Pordenonese e CiviBank. Tante le collaborazioni su cui può contare questa seconda edizione: Regione, Consorzio Doc Fvg, Assoenologi, Consorzio di Tutela del Prosecco Doc, Miva (Moltiplicatori Italiani Viticoli Associati), Unacma (Unione Nazionale Commercianti Macchine Agricole), Ersa (Agenzia Regionale Sviluppo Rurale).

R.I.V.E sarà aperta alla Fiera di Pordenone nelle giornate 27-28-29-
novembre. Orario dalle 9 alle 18. I padiglioni coinvolti dalla manifestazione sono 1, 2, 3, 4, 5 con ingressi Centrale e Sud. L’accesso alla manifestazione è gratuito e riservato agli operatori del settore con registrazione obbligatoria sia on-line nel sito, sia direttamente in fiera agli ingressi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!