Riconoscimento alla Confraternita che vuol promuovere il bacalà

22 Settembre 2014

VISINALE. Riconoscimento nazionale per il Bacalà club Pietro Querini del Friuli Venezia Giulia, fondato a Visinale di Pasiano grazie all’iniziativa della Pro Loco Quadifoglio per promuovere il consumo di questo piatto tradizionale in tutta la regione. Il 28 settembre riceverà un attestato per il lavoro svolto a Sandrigo dalla Venerabile Confraternità del Bacalà alla Vicentina, sorta per conservare e diffondere l’antica ricetta e il gustoso pesce portato per la prima volta a Venezia da Pietro Querini, nobiluomo naufragato alle isole Lofoten in Norvegia nel 1432 dove scoprì proprio il baccalà. I suoi discendenti diretti ancora possiedono una villa a Visinale e in passato un’osteria dove si serviva il Baccalà alla gusta, spunto per tutto il progetto in cui la famiglia Querini crede molto, impegnandosi attivamente.

La Confraternita a Villa Querini

La Confraternita a Villa Querini

“Un progetto – ha dichiarato Sonia Trevisan presidente della Pro Loco Quadrifoglio – che attraverso la gastronomia tipica vuole far conoscere la storia di Visinale, con le sue ville che i nobili veneziani usavano per la villeggiatura, e lanciare il turismo. Per questo il riconoscimento della Venerabile Confraternità, che abbiamo ospitato insieme al suo presidente Righi lo scorso marzo, certifica tutto il lavoro che abbiamo fatto e che faremo. Con l’occasione, visto che a Sandrigo c’è proprio la festa del bacalà, faremo un gita per tutti i nostri aderenti e simpatizzanti”.

La trasferta, al costo di 30 euro a persona, è aperta a tutti con partenza in bus alle 7.30 dall’entrata principale della Fiera di Pordenone e successivo passaggio alle 8 a Visinale nel piazzale della chiesa parrocchiale. Alle 10 è previsto l’arrivo a Sandrigo dove alle 10.30 avverrà la cerimonia di investitura della Confraternità del bacalà alla Vicentina nei confronti del Bacalà club Friuli Venezia Giulia Pietro Querini, alla presenza anche della delegazione norvegese delle isole Lofoten. Poi spazio alla festa vera e propria con pranzo a base di baccalà e visita all’area festeggiamenti con mercatino e artisti di strada. Allle 17 partenza per rientrare in Friuli. Info chiamando 333 2084622 o 348 2215021.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!