A Resiutta le prelibatezze dell’Ips Alberghiero

23 Ottobre 2016

agricoltura-resiuttaRESIUTTA – Un nuovo tipo di ravioli a base di “frico”, accompagnati con una salsina “chutney” con peperoncini carnici, e la tradizionale zuppa di orzo e fagioli, con crostini di polenta, sono le pietanze offerte dagli allievi dell’Isis “Paschini-Linussio”, in occasione della “Festa dell’agricoltura” 2016 di Resiutta.

Lo stand dell’Istituto professionale alberghiero della Carnia è stato allestito la prima domenica diottobre, in collaborazione con l’Ente Parco delle Prealpi Giulie, che ha organizzato anche il trasporto da Tolmezzo a Resiutta.
Gli allievi Letizia Calligaris e Gioia Gressani della classe IIA, Nicola Busulini e Nicolas Saro della IV Enogastronomia e Tobia Segala della V Enogastronomia, per tutto il giorno, si sono dedicati alla cottura e al servizio, sotto la supervisione dell’insegnante di Laboratorio di Sala e Vendita, Biagio Simonetti, illustrando ai visitatori, con passione e competenza, il loro lavoro e quello dei propri compagni.

Nel corso della settimana precedente, le classi terze, infatti, avevano preparato le pietanze necessarie, presso il Laboratorio “Gianni Cosetti”, sotto la guida del professore di Enogastronomia Luca Grosso.
Durante la festa, la brigata è stata visitata, fra gli altri, dal sindaco di Resiutta, Francesco Nesich, e dalla professoressa Miriam D’Agostini, che ha portato i saluti e i complimenti della dirigente scolastica dell’Isis “Paschini-Linussio”, Lucia Chiavegato.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!