Regata Lignano-Portorose

21 Giugno 2013

LIGNANO. Compie venticinque anni il Trofeo Esculapio, la regata ideata dal Circolo Velico di Aprilia Marittima, che si svolgerà sabato e domenica tra Lignano Sabbiadoro e Portorose. Si tratta di uno degli appuntamenti più attesi della stagione velica, che coinvolge molte delle più quotate imbarcazioni dell’Alto Adriatico, sulle quali deve essere obbligatoriamente imbarcato almeno un medico, un farmacista o un informatore scientifico. Oppure, le barche partecipanti debbono essere di proprietà di velisti appartenenti a una delle tre categorie indicate. Negli anni l’evento ha accresciuto la sua attrattività nel mondo dello sport del mare. E da regata riservata a specifiche categorie professionali si è rivelata un’occasione di confronto tra gli equipaggi, alla quale si unisce il richiamo di carattere scientifico. Anche quest’anno, infatti, a Portorose, sarà organizzato un incontro di studio di carattere medico, sul tema ‘Anemos, salute del respiro e ambiente’, con una relazione tenuta dal professor Piero Maestrelli, ordinario di medicina del lavoro all’Università di Padova.

La sfida velica inizierà sabato alle 10, nelle acque antistanti Lignano, dove verranno posizionate le boe che segnalano la linea di partenza. Quindi, rotta verso il faro di Pirano e l’ingresso alla baia di Portorose, in Slovenia. Domenica mattina, alle 10 il via della seconda frazione della regata con l’arrivo dinnanzi a Lignano Sabbiadoro, presumibilmente, stanti le previsioni meteo, nel pomeriggio. Tra i protagonisti, Margherita, di Vittorio Margherita; Marchingenio, di Silvio Cividin; Freedom, di Manieri; Città di Fiume, di Tuchtan, del circolo velico San Giorgio di Nogaro; Dara 3 di Bisento; Tutti x Uno di Roberto Da Re, neo presidente del Circolo velico di Aprila Marittima; Furcolcjaaf, di Polo e Doge, di Franceschini, dello stesso sodalizio. E ancora Spiffero, di Antoni, della Società Velica Oscar Cosulich; Dara Blu, di Bassi; Nuvola, di Barison; Lupaccio, di Zuccolo, dello Yacht Club Lignano; Dafne, di Melic, dello Yacht Club Portorose.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!